Martedì 11 Dicembre 2018 | 03:46

GDM.TV

i più visti della sezione

Papa: chino il capo di fronte alle vittime del Nazismo

Benedetto XVI, intervenendo questa mattina nella sinagoga di Colonia nel corso della storica visita al tempio ebraico, ha messo in guardia dal risorgere, nel nostro tempo, di fenomeni di antisemitismo e di razzismo verso gli stranieri. La Chiesa, ha spiegato il Papa, è impegnata a diffondere e trasmettere i principi del rispetto dell'uomo e della solidarietà alle nuove generazioni «che non sono state testimoni degli avvenimenti terribili accaduti prima e durante la Seconda Guerra Mondiale».

«E' un compito di speciale importanza -ha proseguito il pontefice- in quanto oggi purtroppo emergono nuovamente segni di antisemitismo e si manifestano varie forme di ostilità generalizzata verso gli stranieri. Come non vedere in ciò un motivo di preoccupazione e di vigilanza? La Chiesa cattolica si impegna - lo riaffermo anche in questa circostanza - per la tolleranza, il rispetto, l'amicizia e la pace tra tutti i popoli, le culture e le religioni».

CHINO IL CAPO DI FRONTE ALLE VITTIME DEI CAMPI DI STERMINIO. RIPETE PAROLE PRONUNCIATE DA GIOVANNI PAOLO II
«Quest'anno si celebra il 60esimo anniversario della liberazione dei campi di concentramento nazisti - ha rilevato il pontefice - nei quali milioni di ebrei, uomini, donne e bambini, sono stati fatti morire nelle camere a gas e bruciati nei forni crematori. Faccio mie le parole scritte dal mio venerato predecessore in occasione del 60o anniversario della liberazione di Auschwitz e dico anch'io: 'Chino il capo davanti a tutti coloro che hanno sperimentato questa manifestazione del mysterium iniquitatis'. Gli avvenimenti terribili di allora devono incessantemente destare le coscienze, eliminare conflitti, esortare alla pace. Dobbiamo ricordarci insieme di Dio e del suo sapiente progetto sul mondo da Lui creato: Egli, ammonisce il Libro della Sapienza, è amante della vita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca