Lunedì 10 Dicembre 2018 | 10:08

GDM.TV

i più visti della sezione

I corpi sezionati e dentro sacchi della spazzatura, si concludono due settimane di interrogativi. Il nipote portato in caserma

ROMA - Erano scomparsi il 30 luglio scorso i coniugi Aldo e Luisa Donegani appena ritrovati morti in Val Camonica, i cadaveri fatti a pezzi e suddivisi in buste della spazzatura. La loro scomparsa, venuta pienamente alla luce il 5 agosto, è stata uno dei cosiddetti gialli di questo scorcio d'estate.
Fin dall' inizio delle indagini al centro dell'attenzione è stato il nipote dei due maturi coniugi di Brescia, Guglielmo Gatti, 41 anni, celibe, che per primo aveva denunciato la loro scomparsa anche perchè abita in un appartamento situato sopra a quello degli zii. Ancora venerdì scorso era stato interrogato a lungo dai Carabinieri alla ricerca di dati e particolari per ricostruire le modalità della scomparsa di Aldo Donegani, 77 anni, e sua moglie Luisa De Leo, 61.

Le ricerche si erano concentrate prima in uno stagno della zona di Brescia, in una casa di Aprica (Sondrio) e in un fiume del bresciano. Nel puzzle degli investigatori ha giocato un ruolo l'assenza di tre delle cinque pistole regolarmente denunciate dal pensionato, ma anche un altro elemento: nell'appartamento dei Donegani non sono stati più trovati vestiti, carte d'identità e anche la macchina fotografica utilizzata dai coniugi in una recente vacanza, contribuendo ad avvalorare per giorni l'ipotesi - risultata sbagliata almeno nel suo esito - di una loro clamorosa sparizione volontaria.

IL NIPOTE PORTATO IN CASERMA - Il nipote dei coniugi Donegani, Guglielmo Gatti, questa mattina è stato portato presso la caserma dei carabinieri di Brescia. Stando a quanto riferito da alcuni vicini di casa il quarantenne sarebbe stato accompagnato da tre persone, probabilmente militari in borghese. I corpi dei due coniugi, Aldo e Luisa, sarebbero stati trovati dagli uomini del corpo Forestale dello stato impegnati insieme ad un altro centinaio di persone nelle ricerche sui monti della Vallecamonica, fatti a pezzi in sacchi dell'immondizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour