Lunedì 08 Marzo 2021 | 05:01

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Un colono brucia la sua casa: mai in mano palestinese

COLONIA DI RAFIAH YAM - Poche ore prima della chiusura definitiva degli insediamenti ebraici della Striscia di Gaza, un colono ha incendiato la propria casa prima di lasciare il gruppo di colonie del Gush Katif.
«Non voglio lasciare nulla ai palestinesi, non lo meritano» ha detto Yaakov Mazal Tari, residente nella piccola colonia isolata di Rafiah Yam vicino al confine con l'Egitto, che ha bruciato anche un mini-bus e un deposito vicino alla propria abitazione. «Voglio bruciare tutto, e quello che non posso bruciare lo distruggerò» ha spiegato.

Il ritiro da Gaza deciso dal premier Ariel Sharon è scattato formalmente a mezzanotte. Il governo ha ordinato agli 8500 coloni di Gaza di lasciare le loro case e il territorio delle colonie. Mercoledì inizierà l'evacuazione forzata di chi non sarà partito. In base ad un accordo raggiunto fra Israele e l'Anp le villette dei coloni saranno distrutte dopo l'evacuazione dei loro abitanti prima che i territori degli insediamenti vengano restituiti ai palestinesi, probabilmente ai primi di ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400