Giovedì 13 Dicembre 2018 | 15:03

GDM.TV

Financial Times: segnali per un'iniziativa per delimitare la durata dell'incarico del governatore di Bankitalia

MILANO - Nubi sulla Banca d'Italia, che vede la sua reputazione a rischio, assieme a quella della comunità finanziaria del Paese, a seguito delle critiche contro il governatore Antonio Fazio, accusato di aver favorito i candidati italiani rispetto a quelli esteri nella battaglia per la conquista di Bnl e Antonveneta. E' il quadro che traccia il Financial Times in un'intera pagina di "Comment and Analysis" dedicata alla vicenda Bankitalia, definendo «serio per un Paese la cui competitività delle imprese sia diminuita sensibilmente il dubbio che Fazio possa aver privilegiato gli interessi delle banche nazionali». Il quotidiano britannico ricorda che in un saggio del 1994 l'ex numero uno della Banca d'Inghilterra, Gordon Richardson, descriveva Bankitalia come «una banca centrale moderna, considerata da tutti un pilastro di stabilità e integrità ed ammirata per le sue qualità intellettuali». Adesso tutto questo è a rischio - continua il giornale - a causa delle accuse sulla trasparenza, l'affidabilità e l'imparzialità dell'operato della Banca. Il giornale osserva che vi sono state alcune richieste di dimissioni di Fazio, ma che Bankitalia insiste di aver agito correttamente, e sottolinea che Fazio non è stato messo sotto inchiesta. Anzi, gode di «potenti sostenitori» (a questo proposito cita le dichiarazioni favorevoli del premier Silvio Berlusconi). "Ft" rileva tuttavia che si stanno intensificando i segnali per un'iniziativa per delimitare la durata dell'incarico del governatore e sottolinea che l'Italia, «la cui economia è in recessione dallo scorso ottobre, non può permettersi di tenere lontani gli investitori esteri». Il quotidiano aggiunge che, considerando anche lo scandalo Parmalat del dicembre 2003, l'Italia «deve compiere tutti gli sforzi possibili per migliorare il suo frammentato sistema di regolamentazione del mercato finanziario» e conclude che, se un'altra lezione può essere tratta dalle attuali vicende, è che «il sistema delle imprese, della politica e della giustizia non sono allegri compagni di letto in Italia. Il fatto che il Paese farà qualcosa prima delle elezioni del prossimo anno, o dopo, è comunque un'altra storia». Anche "Handelsblatt" parla delle pressioni a cui è sottoposto il governatore Fazio sulla durata dell'incarico, ma osserva che i politici non possono costringerlo alle dimissioni se non riescono a dimostrare che ha commesso gravi irregolarità, il che sembra improbabile viste le recenti dichiarazioni dello stesso Fazio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori