Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 18:22

GDM.TV

Strage di Bologna, il messaggio del presidente del Senato Marcello Pera

ROMA - «Anche quest'anno sento il bisogno di rinnovare il sentimento di solidarietà di tutto il Senato della Repubblica e mio personale ai famigliari delle vittime e all'intera cittadinanza. Bologna non dimentica, come testimonia l'orologio della stazione, fermo all'ora della strage e che i cittadini non hanno mai voluto venisse ripristinato». Lo scrive il presidente del Senato Marcello Pera in una lettera al sindaco di Bologna Sergio Cofferati.
«La Repubblica -aggiunge- non dimentica: gli eventi di 25 anni fa sono testimoni di un periodo in cui la sicurezza dell'intera Nazione era messa a dura prova da gruppi che non avevano alcuna remora a sacrificare persone innocenti per abbattere la libertà e la democrazia. Ma una reazione vi fu: Bologna tornò gradualmente alla vita normale, lo Stato italiano pose ogni sforzo affinchè terminassero tali attacchi. Eppure, il terrorismo non è un fenomeno legato al passato, nè è mai possibile abbassare la guardia. Così oggi, a pochi giorni dalle stragi che hanno colpito l'Inghilterra e l'Egitto, abbiamo nuovamente conferma che i terroristi minacciano ancora lo svolgersi quotidiano e ordinato delle nostre democrazie. Il terrorismo non vincerà».
«Il sacrificio delle vittime delle stragi passate e recenti -conclude Pera- ci impone di non permettere che tali episodi possano cambiare la nostra vita e la nostra democrazia: cedere significherebbe dimenticare una lezione appresa ad un costo troppo elevato. Il mio augurio va dunque a tutti voi, ai famigliari delle vittime e ai cittadini di Bologna, affinchè sentiate che questa Assemblea, della quale vi invio la voce, è accanto a ciascuno di voi, con forza e serenità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive