Lunedì 18 Gennaio 2021 | 03:01

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Sudan - Il tenente Colonnello Marco Tuzzolino: i militari italiani schierati a Khartoum non sono rimasti coinvolti negli scontri

ROMA - I militari italiani schierati a Khartoum non sono rimasti coinvolti nelle violente sommosse scoppiate oggi in diversi punti della capitale sudanese dopo la notizia della morte del vice presidente ed ex leader ribelle John Garang. Lo ha confermato il tenente Colonnello Marco Tuzzolino, comandante del contingente italiano che partecipa alla missione Unmis dell'Onu.
«Non siamo rimasti coinvolti in alcuno scontro. Stiamo tutti bene e continuiamo a fare il nostro lavoro», ha affermato Tuzzolino, che guida i 220 militari italiani, in gran parte parà del 183/o reggimento della Folgore di stanza a Pistoia.
Tuzzolino ha spiegato che non è compito della forza Onu intervenire all'esterno, in queste situazioni, ma della forze di sicurezza locali, che infatti sono accorse in gran numero nel centro di Khartoum.
Il contingente italiano, che è ormai pienamente operativo da circa un mese, si trova nei pressi dell'aeroporto. «I disordini - ha spiegato l'ufficiale italiano - sono cominciati intorno alle 9:00. Si sono sentiti colpi di arma da fuoco in varie parti della città, ci sono auto o edifici in fiamme. Siamo in attesa di capire come evolverà la situazione, ma - ha aggiunto - per quanto ci riguarda non c'è alcun problema. Continuiamo a fare il nostro lavoro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400