Martedì 11 Dicembre 2018 | 02:55

GDM.TV

i più visti della sezione

Loiero: questa è una strategia studiata. Sono scomodo a qualcuno, ma non mi fermo

CATANZARO - «Il terzo messaggio lasciato nella casa di campagna della famiglia di mia moglie, è la conferma, ove mai ce ne fosse stato bisogno, di una strategia intimidatoria studiata a tavolino». Così il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, ha commentato le minacce di morte ricevute, l'ultima stamani.
Loiero, tramite una nota del suo portavoce, si è detto «ferito per questa ripetuta violazione di intimità che coinvolge i miei familiari».
«Evidentemente (ha aggiunto Loiero - sono scomodo e c'è qualcuno, forse qualche gruppo affaristico-criminale, che vorrebbe interrompere il cammino di bonifica e di crescita che abbiamo avviato. Confermo, però, che il mio stato d'animo non è mutato rispetto a ieri: non sottovaluto quanto sta avvenendo, ma resto intimamente sereno, convinto di dovere andare avanti per la strada intrapresa. Lo debbo ai calabresi che mi hanno votato per imprimere una svolta e per dare segnali forti e percepibili di discontinuità con il passato. Le minacce sventagliatemi contro sono una conferma indiretta del fatto che già abbiamo inciso in profondità, toccando interessi giganteschi ritenuti intoccabili, programmando azioni di governo che impauriscono qualcuno perchè mettono in discussione privilegi e poteri impropri».

«Voglio tranquillizzare i calabresi onesti - ha proseguito Loiero - che sono la stragrande maggioranza. Con serenità, ma con fermezza rispetteremo gli impegni presi. Il programma elettorale per noi non è un libro dei sogni o delle promesse, bensì la bussola quotidiana nell'ambito di quel contratto con la gente di Calabria che intendiamo rispettare tutto e fino in fondo».
«Sono confortato e spronato ad andare avanti - ha concluso Loiero - anche dai tanti e tanti messaggi di solidarietà che mi sono arrivati dalla più alte cariche istituzionali, da presidenti delle altre regioni, da tutto il mondo politico, sindacale, imprenditoriale, delle autonomie locali e da semplici cittadini. Ringrazio tutti, uno per uno, e spero di essere all'altezza dell'impegnativo compito di risollevare le sorti della Calabria, compito gravoso per il quale mi sono candidato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca