Sabato 16 Gennaio 2021 | 19:01

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
NewsweekLa novità
Da Alberobello arriva il «Maradona dei fornelli»: convocato nella nazionale cuochi

Da Alberobello arriva il «Maradona dei fornelli»: convocato nella nazionale cuochi

 
LecceIl caso
L'Alpino camminatore in giro per l'Italia fa tappa a Porto Cesareo: «Viaggio per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa»

L'Alpino camminatore in giro per l'Italia fa tappa a Porto Cesareo: «Viaggio per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Sharm - Retata nella notte: 35 arresti

SHARM EL SHEIKH (Egitto) - La polizia ha compiuto 35 arresti nell' area di Sharm El Sheikh, secondo quanto hanno riferito fonti della sicurezza. Secondo altre fonti nell'intera penisola del Sinai, tanto al nord che al sud, sarebbero state fermate decine di persone, ma non vengono indicate cifre precise.
In entrambi i casi le fonti non sono state in grado di precisare se ci sia un legame diretto tra gli arresti, o fermi che siano, e gli attentati della notte scorsa.
L'operazione, condotta dai reparti della Sicurezza nazionale, è scattata questo pomeriggio e interessa il nord, il centro e il sud della penisola del Sinai. Tra i fermati vi sono anche persone che erano già state arrestate in relazione alle indagini sugli attentati del 7 ottobre scorso a Taba, e rilasciate di recente.
Nella strage di nove mesi fa, secondo quanto riferì il ministero dell'Interno, furono una decina le persone coinvolte.
Alcune furono catturate, altre uccise. Il processo a tre di loro è iniziato il 2 giugno e, dopo una pausa, riprenderà domani. Un quarto è contumace.

Ancora a metà giugno le forze di sicurezza lanciarono una vasta operazione nella regione centrale del Sinai e in un conflitto a fuoco un agente e un armato persero la vita. Alcuni giorni dopo, le forze di sicurezza fecero sapere che il gruppo armato cui stavano dando la caccia aveva fatto perdere le tracce rifugiandosi sulle montagne che circondano il deserto del Sinai. Migliaia di beduini - indipendentemente dal sesso e dall'età - furono arrestati in relazione ai fatti di ottobre e molti sono tuttora in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400