Sabato 16 Gennaio 2021 | 04:51

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

A Sharm una donna lucana tra i feriti

POTENZA - C'è anche una donna della provincia di Potenza tra i feriti degli attentati della notte scorsa di Sharm el Sheikh: lo ha reso noto il presidente dell'Assoviaggi di Basilicata, Piero Scutari che questa mattina si è messo in contatto con i turisti lucani in vacanza sul Mar Rosso.
«La donna - ha detto Scutari - è in vacanza con il fidanzato ed alloggia in una struttura di Naama Bay. Ha riportato ferite lievi, è già stata dimessa e si è messa in contatto con i familiari. E' ancora molto spaventata ed ha manifestato la volontà di rientrare in Italia quanto prima».
Secondo quanto ha riferito il presidente dell'Assoviaggi «sono una ventina i turisti lucani attualmente a Sharm e numerose erano le partenze in programma per la prossima settimana».

UNA VENTINA I TURISTI LUCANI NEL MAR ROSSO MOLTI GIA' IN AEROPORTO PER RIENTRO
Sono una ventina i turisti lucani in vacanza a Sharm el Sheikh, di cui dodici della provincia di Potenza e otto di quella di Matera. Alcuni sono stati già contattati dalle famiglie e dai tour operator e sono pronti a rientrare in Italia; di altri non si hanno ancora notizie.
Secondo quanto riferito dalle diverse agenzie viaggi di Potenza, che in queste ore si stanno mettendo in contatto con i propri clienti, alcuni lucani sono già in aeroporto, in attesa del primo volo per tornare a casa. Altri, come una coppia in viaggio di nozze a Il Cairo, che oggi avrebbe dovuto raggiungere Sharm, hanno annullato la tappa nel Mar Rosso. Ci sono, poi, alcuni lucani che risultano ancora irraggiungibili, anche a causa dell' intasamento delle linee telefoniche.

Intanto, i turisti della Basilicata in partenza verso l' Egitto sono dirottati dai diversi tour operator verso altre località turistiche, soprattutto Spagna e Italia.
Numerose le disdette anche per Londra, in seguito al secondo attentato. La Farnesina, secondo quanto hanno riferito alcuni agenti di viaggio, ha inviato un comunicato in cui sconsiglia le partenze verso il Mar Rosso.
«Gli agenti di viaggio della Basilicata in queste ore - ha detto il presidente di Assoviaggi-Assoturismo della Basilicata, Piero Scutari - stanno prestando il massimo di assistenza al gruppo di turisti corregionali, attraverso i tour operator italiani con i propri dipendenti presenti nella località egiziana, e ai familiari ed amici che continuano a telefonare in agenzia. Gruppi o singoli che avevano prenotato pacchetti di soggiorno per le prossime settimane stanno provvedendo nelle agenzie a disdette. Le agenzie anche in questo caso prestano il massimo dell'assistenza per cambiare località di soggiorni, nonostante le difficoltà per reperire disponibilità in strutture ricettive».
Secondo il presidente di Assoviaggi «con il turismo, il terrorismo internazionale ha inteso colpire i valori della convivenza tra i popoli e della cooperazione economica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400