Domenica 09 Dicembre 2018 | 20:21

GDM.TV

i più visti della sezione

Un soccorritore: camminavo sui cadaveri

LONDRA - Il sergente Steve Betts, della polizia dei trasporti londinese, è stato uno dei primi soccorritori a raggiungere il treno della Piccadilly Line saltato in aria tra King's Cross e Russell Square, un luogo dove le squadre di soccorso hanno penato per arrivare, tra lamiere, fumo e cadaveri straziati.
Sul «Guardian» di oggi, Betts ha fatto il suo drammatico racconto. «Era buio pesto e avevamo le torce. Il tunnel dove si trovava il treno era lungo 150 metri e curvava, c'erano alcuni feriti che venivano verso di noi. Mentre camminavo lungo il binario, ho sentito qualcuno che gridava chiedendo aiuto, ma non vedevo nessuno. Ho chiamato e mi sono guardato intorno, ma era pieno di fumo e polvere e non c'è stata risposta».
«Sono entrato nel treno ed era ovvio che qualcosa di orribile era successo. C'era gente a cui mancavano braccia o gambe, che aveva ferite enormi dalle quali si vedevano gli organi interni. La gente gridava e gemeva e chiedeva aiuto».
«Ho pensato, questa è la cosa peggiore che ho mai visto. Non sono molto a mio agio negli ambienti stretti, anche nei momenti tranquilli, e dovevamo scavalcare i corpi, e i pezzi di corpi, per vedere se c'era qualcuno ancora vivo. Ho pensato, questa è la fine del mondo, in questa carrozza, ma tu devi fare il tuo lavoro».
«Ho trovato un uomo che aveva avuto la gamba disintegrata sopra al ginocchio. Accanto a lui c'era un cadavere. C'era anche quello che pensavo fosse un cumulo di stracci, ma mentre lo superavo per andare da quell'uomo, quel mucchio ha fatto un gemito e ha chiesto aiuto. Era una donna. Aveva perso gambe e braccia. Penso sia morta quando l'hanno portata alla stazione».
«Non eravamo ancora arrivati alla carrozza dove era esplosa la bomba, ma dovevamo assolutamente arrivarci, per vedere se c'era qualcuno vivo. Era una scena che non posso descrivere. Il tetto era crollato e abbiamo dovuto quasi strisciare per entrare. C'erano parti umane ovunque, e non c'era nessun posto che non fosse coperto con organi, sangue o pezzi di esseri umani. Ero stretto dalle sedie divelte e dai cadaveri mentre cercavamo superstiti. Non potevo evitare di camminare su quei corpi, ma dove resistere e fare il mio lavoro. Era come se qualcuno avesse raccolto manichini, li avesse fatti a pezzi, li avessi ricoperti di vernice nera, e avesse riempito la carrozza».
«Dopo due ore sono risalito. La stazione era quieta, ma qualcuno mi ha chiesto un'indicazione, il che mi ha fatto sorridere e mi ha fatto sentire più umano. Ma mentre ero lì, mi sono sentito più solo che mai, una sensazione che non avevo mai immaginato. Volevo solo vedere un amico, o qualcuno che conoscevo, e abbracciarli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour

 
Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, nuove uscite per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

Serena Brancale presenta disco con Willie Peyote, novità per Cremonini, Pausini e pugliesi Desario e Di Pinto

 
Valentina Nappi in diretta con la Gazzetta del Mezzogiorno

La pornodiva Valentina Nappi si racconta: la sua «lezione» sul corpo a Tedx Video

 
Rapinarono supermercato al rione Tamburi, incastrati dalle telecamere: 2 arresti

Rapinarono supermercato al rione Tamburi, incastrati dalle telecamere: 2 arresti