Giovedì 13 Dicembre 2018 | 23:56

GDM.TV

Nella City un giorno come tanti, più o meno

LONDRA - A parte qualche ritardo per giungere al lavoro dovuto alle numerose linee della metropolitana sospese e alle rotte deviate dei bus, gli affari nella City - il quartiere di Londra sede delle maggiori banche e vicino ad Aldgate Station, una delle stazioni colpite delle esplosioni - sembrano funzionare come un giorno qualunque.
Molti hanno dovuto trovare percorsi alternativi per raggiungere i propri uffici, perchè le strade attorno ad Aldgate sono chiuse da ieri per consentire alla polizia di fare i rilievi e raccogliere le prove.

Glen Howe, 32 anni, broker finanziario, usa di solito la Circle line - la linea colpita da due delle esplosioni, ora chiusa - per andare a lavorare e oggi ha dovuto camminare per 25 minuti dalla stazione di Moorgate fino al suo ufficio. «Non è stato un grande disagio per me, penso invece a quelli che ora sono in ospedale, a quanto sia andata peggio a loro», dice Howe, che poi aggiunge «Credo che ognuno di noi si aspettasse qualcosa di simile da un momento all'altro, nessuno è rimasto davvero sorpreso. Io stesso non lo sono, sono solo arrabbiato con coloro che hanno provocato questo disastro».

Andy Jones, consulente finanziario, anche lui al lavoro nella City, dice di aver inizialmente considerato l'ipotesi di non recarsi al lavoro questa mattina, ma di averla subito accantonata perchè, dice, «avrebbe significato darla vinta ai terroristi». «Mia moglie mi ha detto di stare a casa oggi», dice Jones, 38 anni, «ma se non torno al lavoro oggi, quando? Tra una settimana, un mese? Dobbiamo continuare a fare le cose di sempre, non lasciarci bloccare dagli attacchi».
Un altro uomo - che non vuole rivelare il suo nome - ieri è rimasto bloccato fino alle 14 nel suo ufficio della City accanto alla stazione di Aldgate. Oggi il suo ufficio rientra nella zona chiusa al traffico di auto e pedoni, e l'uomo aspetta fuori dalla zona transennata dalla polizia in attesa di poter raggiungere l'ufficio: «Ieri ho visto delle scene terrificanti, una donna evidentemente scioccata, con il volto tutto nero, continuava a correre senza meta. Ma oggi bisogna andare avanti con la vita di sempre, non lasciare che i terroristi influenzino le nostre abitudini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO