Martedì 18 Dicembre 2018 | 19:49

GDM.TV

i più visti della sezione

La testimonianza: a Londra, il mio viaggio in una città ammutolita

LONDRA - «A causa di un guasto elettrico sulla rete nessun treno circola. Questa stazione chiude. I passeggeri sono pregati di uscire». Sono le 09:20 ed io sono appena arrivata a Canada Water, una stazione della Jubilee Line nel sud-est di Londra. Come le centinaia di altre persone che si trovano lì devo andare a lavorare, ma la voce che parla dall'altoparlante non lascia scelta. Tutti fuori a cercare un autobus per continuare il viaggio.
I guasti sulla metropolitana sono piuttosto frequenti e quindi nessuno si preoccupa, qualcuno si infastidisce, ma si sa così va la vita del pendolare londinese.
Alle fermate dell'autobus si formano lunghe file, un po' di attesa e poi riesco a salire sul numero 1, direzione Russel Square.
Intanto telefono in redazione. La prima notizia del blocco della metropolitana e già in rete, tutto è sotto controllo, mi dice la collega. Prendo un autobus che continua il suo viaggio senza incontrare troppo traffico per una ventina di minuti. Poi comincia a gracchiare la radio di bordo. Dalla centrale avvertono l'autista che deve fermarsi e tornare indietro. Nessun autobus può entrare nel centro di Londra. C'è stato, dicono un grave incidente.
Siamo ad Elephant And Castle e sono le 10:00. Molti decidono di restare sull'autobus e tornare indietro. Qualcuno scherza: «è colpa dei francesi, che non mandano giù che li abbiamo battuti per le olimpiadi». Io chiamo Ansa Roma per dare la notizia che sono stati bloccati tutti gli autobus.
Si continua a parlare di incidente, ma la Bbc dà la notizia di una bomba su un autobus.
Comincio a camminare verso il centro, mentre file di autobus vanno nella direzione opposta. Il cielo è grigio, cade una pioggerella leggera e mentre proseguo verso Blackfriars la cosa che più mi colpisce è il silenzio. La città è come ammutolita. Sui marciapiedi qualcuno che come me continua il viaggio verso il centro a piedi, ma non ci sono nè auto, nè autobus.
Un silenzio rotto solo di tanto in tanto da una sirena della polizia in lontananza.

Mi fermo in un pub che ha la televisione accesa. Dentro ci sono due cameriere con gli occhi inchiodati al teleschermo. «Ci sono state diverse esplosioni nella metropolitana. Un autobus è stato sventrato da una bomba.
Non ci sono notizie ufficiali di vittime, ma alcuni testimoni oculari dicono di aver visto dei corpi coperti da sacchi di plastica fuori della stazione di Aldgate», dice Sky.
Riprendo il viaggio. Passa qualche raro taxi, ovviamente occupato. Il telefonino non prende più. Penso che il piano di emergenza che aveva preparato il governo in caso di attacco terroristico sta funzionando. Il punto dell'attacco è stato isolato.
Finalmente arrivo a Fleet Street. Qui c'è più gente sui marciapiedi. Il suono delle sirene è continuo. Passano autoambulanze, arrivate dal Surrey, segno che sulla capitale stanno convergendo i mezzi di soccorso anche dalle contee vicine.
Ma non ci sono autobus, nè taxi, nè auto private. La strada che normalmente a quest'ora della mattina è un fiume rosso di autobus è vuota. La gente parla sottovoce. C'è una piccola folla davanti alla vetrina di un negozio dove c'è una televisione. «Abbiamo notizie di sei esplosioni separate in stazioni della metropolitana e di un autobus in Tavistock Square», dice un portavoce di Scotland Yard.
Il giorno tanto temuto per Londra è arrivato.

Daniela Romiti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo