Martedì 26 Gennaio 2021 | 23:47

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Cooperazione economica nell'agroalimentare tra la Puglia e la Romania

BARI - La Regione Puglia ha promosso un progetto pilota di cooperazione economica nel settore agroalimentare con quattro regioni della Romania (Ialomita, Calarasi, Costanta e Tulcea).
Il progetto mira alla creazione di stabili accordi commerciali e joint-venture tra imprese agricole pugliesi ed aziende romene; si punta in particolare alla creazione di una rete telematico-commerciale, con l'obiettivo di valorizzare, su scala europea ed extraeuropea, i prodotti della filiera agroalimentare, con un elevato livello di scambio di esperienze e di buona prassi (tecniche agricole più idonee e sperimentate).
Partner del progetto sono Confcooperative Puglia (project manager), consorzio Leader, Coldiretti, Istituto Agronomico Mediterraneo, Camere di Commercio di Bari e delle Province (judet) romene interessate, nonchè le Prefetture delle stesse aree territoriali prossime al Mar Nero (caratterizzate da una agricoltura estensiva).

In campo agro-alimentare la Romania presenta significative affinità con la Puglia. Da parte sua la Puglia, vantando tradizioni e know how, si presenta come interlocutore e partener di indubbio spessore.
Attualmente il progetto ha completato le fasi propedeutiche, con l'analisi dei settori di intervento e le opportunità per avviare rapporti di stabile collaborazione tra le imprese dei due Stati; sarà ora avviata la fase più operativa.
Presso la presidenza della Regione si è svolta stamane la giornata di divulgazione del «Progetto Romania», articolata in due momenti. Dapprima il vicepresidente della Regione Puglia, Sandro Frisullo, ha illustrato alla stampa finalità e contenuti del progetto; successivamente ha avuto inizio l'incontro tra imprenditori agroalimentari pugliesi e romeni, con una illustrazione dei dati sinora acquisiti, delle opportunità e delle agevolazioni previste in favore degli imprenditori pugliesi, nonchè delle concrete ipotesi di collaborazione attivabili.

«L'obiettivo - ha spiegato Frisullo, che è anche assessore allo Sviluppo economico - è di attivarsi in un ruolo di coordinamento del sistema Puglia con un' unica strategia , quella della internazionalizzazione degli interventi nel rispetto anche della legge 84 del 2001 sulla stabilizzazione, la ricostruzione e lo sviluppo dei Paesi dell'area balcanica. Tutto ciò si concretizza grazie alla collaborazione sinergica con la Camera di Commercio di Bari, la Coldiretti, l'Istituto agronomico mediterraneo (Iam) e la Confcooperative».
«Il progetto - ha proseguito - ha preso il via lo scorso anno con un'analisi delle caratteristiche produttive delle regioni rumene, la selezione degli operatori agricoli, la realizzazione di interventi di assistenza tecnica e di formazione e la realizzazione di business plan. Alla fine del mese di luglio una delegazione di imprenditori pugliesi andrà in Romania per concretizzare i rapporti ed avviare la collaborazione che si prevede si attuerà per il mese di settembre».
«Si vuole - ha concluso Frisullo - far crescere la mentalità cooperativa e collaborativa nel settore economico supportando le aziende rumene selezionate nella fase di sperimentazione con l'assistenza di esperti del settore, che le guideranno nelle fasi critiche; nello stesso tempo gli imprenditori pugliesi avranno modo di sviluppare ipotesi di collaborazioni durature».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400