Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 15:21

GDM.TV

i più visti della sezione

La pace violata di Auchterarder

LONDRA - L'ultima volta che una folla arrabbiata aveva invaso Auchterarder gridando slogan contro un leader straniero di nome George era finita male. Il villaggio era stato incendiato e raso al suolo. Accadeva circa 300 anni fa ed i ribelli appartenevano ai clan delle Highland in rivolta contro il nuovo re d'Inghilterra, il tedesco George I.
Questa volta il George è americano ed i ribelli non portano il kilt e per fortuna non hanno incendiato nulla, ma i cinquemila abitanti di Auchterarder sono comunque piuttosto infastiditi dall'invasione di migliaia di stranieri che hanno distrutto la loro quiete.
E non ce l'hanno solo con anarchici, altermondisti e manifestanti no global vari che oggi hanno fatto su e giù per le loro strade accampandosi nel curatissimo parco cittadino. Fra gli invasori ci sono anche centinaia di giornalisti arrivati da tutto il mondo armati di telecamere, teleobiettivi, telefonini e computer che bivaccano in ogni angolo della cittadina. Senza parlare poi degli 11.000 poliziotti (seimila dei quali arrivati dall'Inghilterra). Ogni strada, ogni ponte, ogni incrocio, ogni sentiero di Auchterarder è occupato da un furgone della polizia e da un paio di agenti motociclisti.

«C'è troppa maledetta polizia. Neanche stesse per arrivare qui tutta al Qaida», si lamenta Allan, un edile in pensione, che dà voce al malumore generale dei suoi concittadini.
«Perchè invece di venire qui, non hanno fatto il G8 su una nave da guerra in mezzo all'oceano?», chiede polemico.
Ma i veri invasori, quelli che si sono portati dietro il rumoroso circo della stampa, dei manifestanti e della polizia, sono gli otto grandi chiusi nell'albergo a cinque stelle del complesso golfistico di Gleneagles ad un paio di chilometri da Auchterarder.
«Credo che la maggioranza di noi residenti si chieda perchè mai sia stato scelto Gleneagles come sede del vertice. Appena l'ho saputo ho scritto una lettera al manager dell'albergo chiedendogli di tenere presente che la maggioranza della gente di Auchterarder non voleva il vertice qui», ha detto Peter Everet, presidente dell'associazione dei residenti.
E c'è anche chi se la prende con Bob Geldof e Bono, le due rock star che hanno promosso il Live 8 contro la povertà e che oggi sono ad Edimburgo per l'ultima tappa del megaconcerto planetario contro la povertà. «Sono tutti e due irlandesi.
Perchè non vanno a protestare in Irlanda», dice Denis Main, manager del pub Biblick che comunque ha deciso di tenere il suo locale aperto.
Più positivo invece Mark Sinclair, proprietario della Sinclair Cycles. «La gente si preoccupa troppo. Tutto filerà liscio», dice. Ma forse il suo ottimismo risente del fatto che sta facendo affari d'oro affittando a giornalisti e visitatori una flotta di biciclette.

Daniela Romiti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo