Lunedì 17 Dicembre 2018 | 03:10

GDM.TV

Ratzinger in Vaticano - Il Papa è intervenuto su difesa della famiglia e della vita, libertà scolastica e patrimonio spirituale cristiano dell'Italia

ROMA - Non è stato un intervento formale quello pronunciato questa mattina da Benedetto XVI al Quirinale. Di fronte al presidente della Repubblica, il Papa ha riaffermato le priorità della Chiesa in campo politico come sul piano generale dei valori e della cultura. Su difesa della famiglia e della vita, libertà scolastica e patrimonio spirituale cristiano dell'Italia Ratzinger ha spiegato cosa si aspetta la Chiesa dallo Stato.
Il pontefice ha spiegato che la laicità delle istituzioni pubbliche è valore fondante anche per la Chiesa, tuttavia, ha aggiunto il pontefice, legittima è quella «laicità dello Stato in virtù della quale le realtà temporali si reggono secondo le norme loro proprie, senza tuttavia escludere quei riferimenti etici che trovano il loro fondamento ultimo nella religione».
Un'affermazione che riecheggia in tanti interventi già pronunciati dai vertici ecclesiastici sulle radici cristiane della nuova costituzione europea. E in effetti il Papa ha richiamato poco dopo il contributo che l'Italia può dare al vecchio continente nella riscoperta delle proprie origini cristiane. Il pontefice ha voluto anche affermare come la storia italiana sia percorsa «dalle innumerevoli opere di carità a cui la Chiesa, con grandi sacrifici, ha dato vita per il sollievo di ogni genere di sofferenza».
POPOLO ITALIANO NON RINNEGHI EREDITA' CRISTIANA
Ratzinger ha poi completato il ragionamento rilevando come tutta la cultura italiana sia legata alla storia della Chiesa cattolica: «Il mio augurio è che il Popolo italiano - ha detto Benedetto XVI - non solo non rinneghi l'eredità cristiana che fa parte della sua storia, ma la custodisca gelosamente e la porti a produrre ancora frutti degni del passato»; quindi ha aggiunto: «la Chiesa desidera mantenere e promuovere un cordiale spirito di collaborazione e di intesa a servizio della crescita spirituale e morale del Paese, a cui è legata da vincoli particolarissimi, che sarebbe gravemente dannoso, non solo per essa, ma anche per l'Italia, tentare di indebolire e spezzare».
Insomma Benedetto XVI ha proseguito, questa mattina, nella sua strategia pastorale di difesa e rilancio dell'orgoglio cattolico in Italia e in Europa. In questa prospettiva, il Papa ha insistito sul legame inscindibile fra l'Italia e la storia della Chiesa, un rapporto stretto e del quale, nella visione di Ratzinger, le istituzioni laiche devono tenere conto. E del resto è stato lo stesso Pontefice ha ribadire che la Chiesa è impegnata in modo particolare nella difesa della vita dal suo concepimento fino alla morte e della famiglia fondata sul matrimonio.
LIBERTA' SCUOLA DIVENTI UN FATTO COMPIUTO
Non solo. Sul tema della vita, il Papa ha di nuovo opposto la sua contrarietà all'eutanasia anche se ha confermato che la Chiesa è favorevole alle cure palliative. Ma in più il Pontefice ha chiesto esplicitamente ai legislatore una normativa che permetta ai genitori di poter scegliere la scuola più adatta per i loro figli senza aggravi economici.
In pratica la richiesta che la libertà scolastica diventi un fatto compiuto e le scuole di impronta cattolica siano messe sullo stesso piano di quelle pubbliche attraverso un sistema di aiuti alle famiglie. Non è poco per una visita che si annunciava all'insegna della pura cordialità e della formalità.
La cordialità certo non è mancata, e i buoni rapporti che già esistevano fra il presidente Ciampi e Wojtyla hanno avuto un loro naturale proseguimento nell'incontro fra il capo della Stato e Benedetto XVI. Tuttavia il Papa ha dimostrato questa mattina di aver fatto propria la linea già espressa dalla Cei in Italia attraverso il referendum sulla procreazione assistita: quella di una Chiesa attiva e interventista sul piano politico e dei valori, una Chiesa che -priva di partiti di riferimento- diventa soggetto politico essa stessa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia