Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 06:04

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Ciampi: abbiamo più che mai bisogno dell'Onu

ROMA - «Il legame tra l'Italia e la Santa Sede alimenta una crescente collaborazione, anche di fronte ai problemi del mondo». Il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi lo sottolinea ricevendo al Quirinale in visita ufficiale il Papa Benedetto XVI e rimarcando soprattutto che «l'indifferenza per le ingiustizie e per le diseguaglianze ha contribuito e contribuisce a scatenare lutti e tragedie».
Ecco allora che «abbiamo più che mai bisogno delle Nazioni Unite», riafferma Ciampi ricordando che «la verifica, nel settembre prossimo a New York, dell'attuazione della Dichiarazione del Millennio, è un'occasione solenne per riaffermare la convivenza tra tutte le nazioni. La comunità internazionale -ammonisce- è chiamata a dare sostanza, contro la povertà, la fame e le epidemie, a una nuova cooperazione tra Paesi ricchi e Paesi poveri».
Ciampi afferma che «i popoli non sono estranei l'uno all'altro: la ricchezza per pochi alimenta l'estremismo e non può esservi un autentico progresso senza rispetto dei principi morali e dei diritti di tutti».
Il Capo dello Stato conferma infatti che «vi sono valori e obiettivi condivisi da tutte le genti: la giustizia, la pace, l'istruzione, la dignità della donna, al protezione dell'infanzia, il progresso civile ed economico. L'impegno per il consolidamento di un ordine internazionale, ancorato al rispetto della persona umana e al primato del diritto, richiede un dialogo intenso e contruttivo fra le culture e le religioni, ai fini del superamento delle disuguaglianze e dei conflitti», conclude Carlo Azeglio Ciampi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400