Domenica 16 Dicembre 2018 | 23:14

GDM.TV

La nuova stazione navale

TARANTO - Sulle banchine della rada di Mar Piccolo si formano le migliori professioni dei sommergibilisti della Marina Militare italiana.
Di là del Ponte Girevole è sorta l'unica scuola in Italia dei sommergibilisti, inaugurata nell'aprile scorso, insieme all'alloggiamento del Comando nazionale delle forze subacquee. Nel suo cuore vi sono gli strumenti essenziali di addestramento per offrire ai giovani, che intendono specializzarsi in questa affascinante, quanto avventurosa, attività militare marinaresca.
La scuola è stata dotata di due scatole, che all'esterno sembrano comuni container, e che, invece, sono due simulatori, ad altissimo tasso high-thech, che riproducono fedelmente tutte le condizioni che un sommergibilista può incontrare sino alla profondità di 300 metri in mare.
I simulatori sono montati su bracci idraulici, che li fanno andare su e giù, per creare e riprodurre gli effetti del beccheggio e rollio, con i quali gli snelli mezzi subacquei devono fare i conti nelle varie fasi di immersione o emersione.
Come in un videogame, i giovani aspiranti sommergibilisti, sotto la guida di esperti "lupi di mare" con diversi anni di esperienza, nei simulatori imparano ad affrontano tutte le situazioni che un equipaggio affronterebbe in non meno di un mese di vera navigazione.
In tal modo, hanno bisogno di appena cinque minuti per compiere la virtuale "immersione rapida" ed affrontare le varie manovre di navigazione in profondità.
L'ammodernamento della Scuola, avviato nel 1996, è stato inserito nel programma preparatorio all'arrivo di due nuovi battelli che l'Italia ha realizzato insieme alla Germania.
Sono attesi, infatti, a Taranto il «Todaro» e lo «Scirè», appartenenti alla modernissima classe U-212. Mezzi ad altissima tecnologia, rivenienti dalla collaborazione italo-tedesca, che si posizionano come tassello importante dell'avviato programma della Difesa Europea.
Il programma di ammodernamento sommergibilistico nazionale, relativamente ai mezzi e strutture, è stato possibile perché la Fincantieri, la più grande industria nazionale della difesa, ha contato su una commessa di circa un miliardo di euro.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia