Domenica 16 Dicembre 2018 | 17:58

GDM.TV

«Chi» è Florence Aubenas

PARIGI - L'ultimo articolo scritto da Florence Aubenas prima di essere rapita il 5 gennaio scorso ha 1.392 battute e s'intitola «A Baghdad, il voto tra il boicottaggio e la morte». Poi il lungo silenzio fino alla liberazione di ieri. Classe 1961, francese nata però vicino Bruxelles, approda alla redazione di «Liberation» nel 1986 dopo aver militato in quella de «Le Nouvel Economiste», suo primo tramapolino di lancio nel mondo del giornalismo.
Nel pieno rispetto della vocazione del giornale della "gauche" francese, si occupa di paesi difficili e poco raccontati come l'Algeria, e più in generale di Maghreb, ma anche di Afghanistan, Kosovo e Ruanda, senza tralasciare di vicende di cronaca interna o analizzare momenti precisi della vita di un Paese vicino, come l'Austria e l'ascesa dell'estrema destra del governatore della Carinzia Jorg Haider.
Arriva in Iraq il 16 dicembre del 2004 per seguire e far arrivare ai suoi lettori le vicende di un Paese in ginocchio, in guerra. Le elezioni del 30 gennaio, gli attentati e poi l'inchiesta sui profughi di Falluja, dopo la violenta offensiva delle truppe americane nell'ex roccaforte della guerriglia irachena, lo scorso novembre, che ha accomunato il destino della reporter a quello di Giuliana Sgrena, la giornalista del Manifesto, liberata lo scorso 4 marzo con il sacrificio del funzionario del Sismi Nicola Calipari, ucciso dal fuoco americano, dopo un mese di prigionia. Secondo quanto denunciarono le organizzazioni umanitarie, centinaia di civili rimasero uccisi nei violenti scontri, che costrinsero miglaiia di persone a lasciare la città irachena.
Divoratrice di libri, contemplativa per mestiere, la Aubenas completerà, una volta arrivata in Francia, il suo libro sull'Iraq, un esercizio tutt'altro che semplice. Nella prefazione la reporter s'interroga: «A cosa somiglia Baghdad da dentro, dall'interno?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia