Sabato 23 Gennaio 2021 | 21:21

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

«Chi» è Florence Aubenas

PARIGI - L'ultimo articolo scritto da Florence Aubenas prima di essere rapita il 5 gennaio scorso ha 1.392 battute e s'intitola «A Baghdad, il voto tra il boicottaggio e la morte». Poi il lungo silenzio fino alla liberazione di ieri. Classe 1961, francese nata però vicino Bruxelles, approda alla redazione di «Liberation» nel 1986 dopo aver militato in quella de «Le Nouvel Economiste», suo primo tramapolino di lancio nel mondo del giornalismo.
Nel pieno rispetto della vocazione del giornale della "gauche" francese, si occupa di paesi difficili e poco raccontati come l'Algeria, e più in generale di Maghreb, ma anche di Afghanistan, Kosovo e Ruanda, senza tralasciare di vicende di cronaca interna o analizzare momenti precisi della vita di un Paese vicino, come l'Austria e l'ascesa dell'estrema destra del governatore della Carinzia Jorg Haider.
Arriva in Iraq il 16 dicembre del 2004 per seguire e far arrivare ai suoi lettori le vicende di un Paese in ginocchio, in guerra. Le elezioni del 30 gennaio, gli attentati e poi l'inchiesta sui profughi di Falluja, dopo la violenta offensiva delle truppe americane nell'ex roccaforte della guerriglia irachena, lo scorso novembre, che ha accomunato il destino della reporter a quello di Giuliana Sgrena, la giornalista del Manifesto, liberata lo scorso 4 marzo con il sacrificio del funzionario del Sismi Nicola Calipari, ucciso dal fuoco americano, dopo un mese di prigionia. Secondo quanto denunciarono le organizzazioni umanitarie, centinaia di civili rimasero uccisi nei violenti scontri, che costrinsero miglaiia di persone a lasciare la città irachena.
Divoratrice di libri, contemplativa per mestiere, la Aubenas completerà, una volta arrivata in Francia, il suo libro sull'Iraq, un esercizio tutt'altro che semplice. Nella prefazione la reporter s'interroga: «A cosa somiglia Baghdad da dentro, dall'interno?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400