Lunedì 17 Dicembre 2018 | 13:28

GDM.TV

Le tappe del rapimento di Clementina Cantoni

ROMA - Dopo 24 giorni di prigionia, è stata rilasciata Clementina Cantoni, la cooperante italiana di Care International rapita a Kabul mentre lasciava il suo ufficio a bordo di un'auto. Qui di seguito le tappe del sequestro:
- 16 mag: La Cantoni viene rapita da un commando di quattro uomini armati intorno alle 18 ora italiana nel quartiere di Shahr-e-Naw di Kabul e prelevata a bordo di una Toyota Corolla bianca.
A dare l'allarme è la cittadina canadese Julie Lafreniere, testimone oculare del rapimento insieme all'autista afgano della volontaria, Siddiq Samadi Abd Samad. La Farnesina conferma il rapimento della 33enne originaria di Milano e impegnata in un progetto per le vedove afghane da tre anni.
- 17 mag: Abdul Jamil, direttore del dipartimento indagini penali della polizia di Kabul, sostiene che la volontaria è stata sequestrata da una gang criminale per venir scambiata con membri del gruppo arrestati, tra cui il leader Tela Mohammed, responsabile del rapimento in ottobre di tre impiegati dell'Onu. Oltre 400 donne afghane scendono in piazza a Kabul per chiedere la liberazione della Cantoni.
- 18 mag: Il portavoce del ministero dell'Interno di Kabul, Luftullah Mashal, annuncia che è stato stabilito un contatto permanente con i sequestratori, che utilizzano il cellulare della Cantoni. «Abbiamo parlato con Clementina. E' in buona salute e la sua sicurezza è assicurata». Arriva una rivendicazione per telefono prima a Radio Liberty, poi all'emittente Tolo Tv. A contattarle un uomo, identificatosi come Timor Shah, che dice che la cooperante italiana verrà rilasciata se il governo afghano accoglierà «le nostre richieste: la chiusura di un programma per i giovani trasmesso da Radio Aran, il blocco delle importazioni di alcool e la riapertura delle madrasse, le scuole coraniche.
- 19 mag: Il presidente afghano Hamid Karzai telefona al ministro degli Esteri Gianfranco Fini, assicurandogli che non verrà intrapresa alcuna azione che non abbia il preventivo consenso del governo italiano e confermando la pista della banda criminale dietro al sequestro della Cantoni.
- 20 mag: In una telefonata ad un'agenzia di stampa internazionale, Timor Shah dice «di aver strangolato la ragazza con una fune ieri sera alle nove perchè il governo non ha ascoltato o accettato le mie richieste». Ma il portavoce del governo afghano, Jawed Ludin, smentisce tutto.
- I colleghi di Clemetina Cantoni preparano volantini da distribuire in tutti i quartieri della capitale afghana, con la foto della cooperante e un numero di telefono per raccogliere qualsiasi informazione utile al suo rilascio. E il seguente appello: «Per favore aiutate Clementina. E' stata catturata. Clementina ha aiutato 10mila vedove e 50mila orfani in Afghanistan».
- 22 mag: Il ministero dell'Interno di Kabul rassicura sulla sorte di Clementina. «Intendo assicurare che Clementina Cantoni è viva e che il governo dell'Afghanistan sta facendo del suo meglio per assicurare la sua liberazione il più presto possibile, affinchè possa raggiungere al più presto la sua famiglia e i suoi amici».
- 23 mag: Manifestazione sulla piazza del Campidoglio a Roma, organizzata dal sindaco Walter Veltroni insieme a Cgil, Cisl e Uil per manifestare solidarietà alla volontaria di Care International.
- 25 mag: il direttore del Sismi Nicola Pollari e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta definiscono «schizofrenica» la gestione del sequestro da parte delle autorità afghane.
- 26 mag: L'Afghanistan accusa l'Italia di interferire nei negoziati in corso per arrivare al rilascio di Clementina. «L'ambasciata italiana, senza informarci, ha avviato contatti con i presunti rapitori», denuncia il portavoce del ministero degli Interni afghano, Luftullah Mashal. Polemiche prive di qualsiasi fondamento, risponde la Farnesina.
- 27 mag: Il presidente Carlo Azeglio Ciampi definisce Clementina Cantoni «un esempio di luminosa umanità, di dedizione e di tenacità». Si parla di un imminente scambio tra Clementina e la madre di Timor Shah, la cui liberazione era tra le condizioni più importanti poste dai rapitori per il rilascio. Una fatwa contro la pratica dei rapimenti viene pronunciata nelle moschee dopo la preghiera del venerdì.
- 29 mag: Primo video della Cantoni, trasmesso dall'emittente televisiva afghana "Tolo Tv". La volontaria è seduta tra due uomini armati che le puntano due kalashnikov alle tempie. Il capo è coperto da un velo blu. Dice in inglese, dietro suggerimento di uno dei rapitori: «Sono Clementina Cantoni, oggi è 28 maggio, domenica», sbagliando la data. Per la Farnesina il vide «appare autentico e rassicurante».
- 31 mag: il ministero degli Interni afghano diffonde una foto di Clementina a otto anni insieme a un comunicato nel quale si annunciano nuove iniziative per chiedere la sua liberazione.
- 2 giu: sul Tg1 e sulla tv afghana Tolo va in onda un appello di Michele Placido, il commissario Cattani de «La Piovra», per chiedere la liberazione di Clementina, andata in Afghanistan «per aiutare le vostre donne, i vostri bambini». La stessa emittente sostiene che per il rilascio della volontaria sia stato chiesto un riscatto di dieci milioni di dollari, ma la notizia viene smentita dalle autorità di Kabul.
-5 giu: «Unisco la mia voce a quella del Presidente della Repubblica italiana, del Presidente dell'Afghanistan e dei popoli italiano ed afgano per chiedere la liberazione della volontaria italiana Clementina Cantoni. La dolorosa esperienza che questa nostra sorella sta vivendo sia di stimolo a ricercare con ogni mezzo la pacifica e fraterna intesa tra gli individui e le nazioni». E' l'appello lanciato da Papa benedetto XVI questa mattina dopo la preghiera dell'Angelus per la liberazione della volontaria italiana di fronte a migliaia di fedeli accorsi in piazza san Pietro per il consueto appuntamento domenicale con il pontefice.
«Salaam aleykum. Care madri dei rapitori di mia figlia. Immagino che voi abbiate già abbastanza problemi per prestare attenzione al mio appello, ma io sono una madre esattamente come tutte voi e il mio cuore sta sanguinando a causa della situazione di mia figlia». Queste le prime righe del testo della lettera spedita da Germana Cantoni ai rapitori della figlia Clementina, in cui si rivolge direttamente alle madri dei sequestratori. E che il governo di Kabul ha diffusone.
«Vi imploro tutte -prosegue Germana Cantoni- di usare la vostra influenza sui vostri figli per l'immediato rilascio di Clementina, mia figlia, che ama l'Afghanistan e il popolo afgano e che ha dedicato gli ultimi 3 anni ad esso».
- 6 giu: Nuovo appello per la liberazione di Clementina Cantoni da parte del presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. In un messaggio inviato all'ex re dell'Afghanistan, Sua Maestà Mohammad Zahir Shah, Padre della Patria, il capo dello Stato chiede all'ex sovrano di «interporre la Sua autorevolezza per ottenere che Clementina venga restituita al più presto ai suoi cari».
- 7 giu: Nuovo video-appello di un paio di minuti della mamma di Clementina, preparato insieme agli esponenti di Care, da far leggere dalle tv afgane. Secondo quanto riferito da "Studio Aperto", nell'appello una voce fuori campo spiega che «Clementina è venuta in Afghanistan nonostante le preoccupazioni dei genitori, ma il suo papà e la sua mamma vedendo la sua passione l'hanno appoggiata in questo suo progetto» e che «in Italia Clementina avrebbe potuto avere un lavoro tranquillo e invece è venuta in Afghanistan ad aiutare chi soffre». Il video mostra poi alcune immagini della giovane volontaria anche di quando era piccola.
- 8 giu: «Non lasciamo nulla di intentato per riportare a casa nel più breve tempo possibile Clementina Cantoni». Lo ha detto il vice presidente del Consiglio Gianfranco Fini, ospite della trasmissione "Tutte le mattine" di Maurizio Costanzo, aggiungendo che la volontaria italiana «è viva e sta bene». Nuovo messaggio di Shah alla Tolo Tv, in cui afferma di voler liberare presto la Cantoni perchè le sue richieste sono state «tutte accolte» dal governo di Kabul.
-9 giu: Dopo 24 giorni di prigionia, Clementina Cantoni viene liberata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini