Lunedì 08 Marzo 2021 | 04:43

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

S'insedia Consiglio Puglia, ecco cosa chiedono i lavoratori ex Ccr che protestano

BARI - Costituzione immediata dell'agenzia sociale per la ricollocazione, prepensionamenti per circa 300 lavoratori, un bonus di 20 mila euro di incentivi, pagamento degli arretrati di stipendio di 2 o 3 mila euro che circa 2000 dipendenti vantano dall'azienda, una ispezione regionale sull'attività di formazione: sono le richieste avanzate dall'Usspi, il sindacato autonomio che rappresenta molti dei 1370 lavoratori delle ex Case di cura Riunite di Bari, che oggi manifestano davanti alla sede del Consiglio regionale della Puglia in occasione della seduta di insediamento dopo le elezioni del 3 e 4 aprile.
Insieme a loro anche le Rappresentanze di Base che denunciano la situazione di circa 270 dipendenti delle Ccr del nord barese. Questi ultimi, appartenenti alla sede Inps di Andria, a causa «di un grave e imperdonabile errore commesso dal commissario delle Case di Cura Riunite - scrivono in un volantino - non stanno riscuotendo le indennità arretrate della mobilità», come gli altri 1100 colleghi. «Una svista madornale, una doccia fredda - affermano le Rdb - per queste 270 famiglie che speravano che il loro calvario fosse giunto al capolinea» e invece «sono ripiombate nel dramma, perchè l'unico sostegno economico è l'indennità di mobilità che non percepiscono da dicembre 2004.
Ora occorrerà riformulare un nuovo decreto integrativo per le 270 unità mancanti e questo assurdo imprevisto porterà a lunghi tempi di attesa. Chiediamo al commissario De Feo quali iniziative intende intraprendere per riparare all'errore d alui causato, per dare risposte immediate e risolutive di fronte a questa drammatica situazione. Inoltre - concludono - chiediamo a tutte le istituzioni di qualsiasi livello e a tutte le forze politiche, di intervenire su questa grave vicenda, affinchè la soluzione avvenga in tempi brevi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400