Venerdì 14 Dicembre 2018 | 11:35

GDM.TV

Scheda / La Evergreen Marine Corporation

TARANTO - Dopo il recente attracco al terminal ionico Evergreen del "gigante" "LT Cortesia" al suo viaggio inaugurale, il porto di Taranto attende a breve le due sue consorelle: "LT Ever Champion" e "LT Contessa".
Queste portacontainer, tutte della classe "C", sono anch'esse di portata superiore ad 8.000 teus e, percorrendo le rotte Cem (Cina-Europa-Mediterraneo), provengono dai porti orientali per raggiungere quello finale di Rotterdam.
L'evento del primo scalo a Taranto di navi commerciali di simili portate e dimensioni (lunghezza 334 metri, larghezza 43 ed altezza, nella parte visibile, 25) ha definitivamente certificato l'importanza commerciale strategica dello scalo in Mar Grande.
Entro i prossimi due anni, il terminal di Evergreen dovrà rendersi pronto ed attrezzato per "ospitare" navi simili: firmato Pierluigi Maneschi, presidente del "Lloyd Triestino".
La compagnia di trasporto marittimo, entrata nell'orbita della compagnia asiatica Evergreen Marine Corporation, ha, perciò, ordinato altre sette navi di portata superiore agli 8.000 teus.
Si prevede, quindi, che gli scali delle mastodontiche città galleggianti diverranno, quindi, ancor più motore dell'intero molo polisettoriale tarantino per la grande quantità di merci che verranno movimentate.
Evergreen, però, continua a chiedere alle istituzioni locali, regionali e nazionali maggiori attenzioni affinché il polisettoriale possa dare al territorio tutti quei benefici che un importante investimento privato può sviluppare.
Sviluppo che passa, soprattutto, dalle infrastrutture e dall'avvio della logistica nella retroportualità. Distripark e piattaforma, infatti, non si sono ancora avviati, mentre le infrastrutture non offrono ancora la completa agibilità ad Evergreen affinché la movimentazione in banchina possa divenire completamente agibile.
La società orientale, tuttavia, ha deciso immediati investimenti per il terminal. «Circa settanta milioni di euro - ha annunciato Maneschi - è il budget messo a disposizione direttamente dalla compagnia per ordinare ed istallare nuovi impianti e gru a Taranto, che devono essere ordinati subito e poterle istallare entro il 2007».
Ren Gung Shyu, vice presidente di Lloyd Triestino, ha concordato pienamente su queste linee strategiche della Compagnia su Taranto perché «vogliamo accrescere la sua capacità di lavoro».
L'eccellente dato di produttività del terminal è stato comunicato da Giancarlo Russo, junior vice presidente di TCT, in quanto «da "Cortesia" abbiamo sbarcato con l'attrezzatura oggi in nostro possesso 42 container l'ora, allineandoci ai più importanti porti europei come Amburgo e Rotterdam».
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita