Giovedì 25 Febbraio 2021 | 23:42

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
FoggiaIl sindaco
San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BariIl progetto
Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

Le vedove di Nassiriya scrivono a Ciampi: la medaglia d'oro per i nostri mariti

LIVORNO - «Noi non siamo improvvisamente diventate megalomani; semplicemente vogliamo che i nostri mariti non siano dimenticati e che il Paese possa doverosamente onorare il loro eroismo». Paola Cohen Gialli, vedova del maresciallo Enzo Fregosi, morto nel tragico attentato di Nassirya il 12 novembre 2003, spiega così il senso dell'appello, sottoscritto anche da altre vedove, inviato al presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi affinchè conferisca la medaglia d'oro ai caduti di Nassirya.

Finora questo non è avvenuto per un impasse burocratico. I morti di Nassirya sono militari e non può essere conferita loro la medaglia d' oro al valore militare perchè governo e parlamento italiano hanno stabilito che quella irachena è una missione di pace e senza un provvedimento di legge ad hoc, attualmente fermo alle Camere, niente medaglia.
«Il nostro non è un modo per fare una classifica di importanza dei morti in Iraq - aggiunge Paola Cohen Gialli - perchè tutti sono stati eroi e hanno servito la Patria. Nè vogliamo criticare la scelta della medaglia a Calipari, ma sottolineiamo solo il fatto che a lui la medaglia d' oro è stata assegnata ancor prima che la sua salma rientrasse in Italia. Noi invece attendiamo ancora risposte concrete. Per ora tutti giocano sull'equivoco tra missione di pace e intervento bellico. Di fatto però i nostri mariti sono caduti in seguito a un attacco della guerriglia irachena».
Infine, ci sono gli aspetti anche concreti di un riconoscimento del genere: «A beneficiarne - conclude la vedova Fregosi - sarebbero i nostri figli che potrebbero contare su qualche punto in più nei concorsi pubblici. Ma non è solo questo, senza medaglia d'oro non si possono intitolare a loro le caserme e invece questo atto potrebbe perpetuare negli italiani il ricordo del loro eroismo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400