Sabato 15 Dicembre 2018 | 12:10

GDM.TV

Il gen. Lops: «Comando pugliesi, ragazzi in gamba»

generale Lops DRAWSKO (POLONIA) - Non appena conclusa l'esercitazione nel poligono di Drawsko-Pomorskie, il generale di Divisione Vincenzo Lops, comandante della Divisione «Acqui», un pugliese profondamente innamorato della sua regione («Ho girato il mondo - dichiara - ma non c'è una terra più bella della Puglia»), concede una breve intervista.
Due i temi: le nuove Divisioni che presto andranno a integrare l'organizzazione militare; il ruolo della Brigata «Pinerolo» di Bari in seno alla Divisione Acqui.
«L'Esercito - spiega il generale, originario di Corato (Bari) - già dall'anno scorso ha deciso di articolare il suo dispositivo su quattro Divisioni. La "Acqui", la "Mantova", la "Tridentina" e la "Legnano". La Acqui è la prima nata, giacché è stata costituita inizialmente nel 1991 come Terza Divisione «Milano» ma era soltanto un team di attivazione. Poi è stata trasferita a San Giorgio a Cremano (Napoli) e ha assunto la denominazione di Acqui è quindi ha cominciato a ricevere ufficiali e sottufficiali per poter costituire effettivamente la Divisione».

«Oggi, siamo oltre il 60% di organico previsto ma questo non ci spaventa perché abbiamo la possibilità di attingere, periodicamente, ufficiali e sottufficiali dalle Brigate dipendenti dal 2° FOD, quindi dalle cinque Brigate che ci sono nel Centro Sud Italia e Isole. E qui, a Drawsko, abbiamo dimostrato che siamo in grado di proiettare una Divisione fuori dal territorio nazionale, con tutti i sistemi d'arma, con tutto il Posto comando, e tutto il resto».
«Inoltre - conclude il generale Lops - abbiamo dimostrato di saper gestire delle Brigate alle dipendenze e proprio in questa occasione abbiamo avuto qui la "Pinerolo". Questa Brigata è "affiliata" alla Divisione "Acqui" e quindi se ci sarà un impiego della Divisione e dovrà avere alle dipendenze delle unità, una di queste sarà la "Pinerolo". E insieme ad essa avremo anche la "Garibaldi". Mettendole assieme abbiamo un bel nocciolo duro dell'Esercito italiano. La "Garibaldi" è una Brigata tutta "professionale". Mentre la "Pinerolo" è in via di "professionalizzazione", con risultati estremamente brillanti. Inoltre la Pinerolo è fatta al 90% da pugliesi, ragazzi intelligenti, vivaci, vispi, e che hanno voglia di lavorare».

Marisa Ingrosso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze