Lunedì 08 Marzo 2021 | 05:03

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Nozze gay a Bari - Alleanza Nazionale: un'offesa alla città

BARI - «Un'offesa alla città»: non può che essere considerata «in questi termini», secondo il coordinatore cittadino di Alleanza Nazionale, Francesco Bello, la proposta del consigliere di Rifondazione Comunista del Comune di Bari Sabino De Razza di «celebrare un matrimonio dimostrativo fra gay in piazza Libertà il prossimo lunedì, per giunta il giorno dopo la visita a Bari di Papa Benedetto XVI». «Tutto ciò - afferma Bello - ci appare un segno di un totale smarrimento del senso civico: il primo "sì" gay nella nostra città segnerebbe uno sconfinamento morale e sociale dal quale non si tornerebbe più indietro, tanto che già si va delineando un'altra assurda proposta, quella dell'adozione da parte di genitori omosessuali».
Per il coordinatore cittadino di An, inoltre, «l'imminenza del referendum sulla procreazione assistita rende opportuna una presa di posizione di questo tipo, dal momento che se i quattro quesiti referendari dovessero avere esito positivo, si avrebbe de facto una forma selvaggia di procreazione, per giunta garantita dalla legge, perchè, con limitazioni esclusivamente procedurali, consentirebbe qualunque "fantasia procreativa"».
«Noi - sottolinea Bello - diciamo no e per questo facciamo un appello a tutti i consiglieri comunali: che lavorino attentamente per far rispettare valori imprescindibili come la morale ed il rispetto. La nostra posizione è chiara da tempo: non condividiamo l'estensione dei diritti, l'inclusione dei nuovi nuclei familiari nell' area della tutela giuridica e delle garanzie, semplicemente perchè non porta a coesione sociale ma solo a confusione che danneggia anche chi sceglie una convivenza omosessuale. Fermo restando il rispetto per scelte di vita, libere e legittime in uno Stato democratico e liberale, è necessario riflettere sulla natura di tali provvedimenti che potrebbero stravolgere l'intera società».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400