Lunedì 17 Dicembre 2018 | 07:07

GDM.TV

Iraq - «Le forze addestrate da noi italiani in questa area sono efficienti al 78 %: c'è ancora da lavorare»

NASSIRIYA (Iraq) - «La ricostruzione del comparto sicurezza iracheno è la priorità» per i militari italiani schierati a Nassiriya: «Abbiamo fatto dei calcoli e possiamo dire che il lavoro è stato completato al 78%», afferma il generale Pietro Costantino comandante dell'Italian Joint Task Force Iraq.
Ma sui tempi che mancano per completare l'addestramento, su quanto ci vuole per colmare questo 22%, Costantino non si sbilancia. «Non si può dare una risposta certa. Dipende. Comunque, io non mi pongo il problema di quanto tempo: un mese o 12 anni, per noi militari è la stessa cosa. Abbiamo una missione e dobbiamo assolverne i compiti».
Secondo le previsioni del comando del contingente, tuttavia, entro dicembre 2005 saranno pronti e addestrati tutti i 9 mila 669 poliziotti della provincia, così come entro inizio 2006 la brigata del neocostituito esercito iracheno di stanza a Nassiriya sarà pronta ad entrare in azione. Date a parte, il comandante del contingente italiano sottolinea il successo della missione militare italiana. «Abbiamo dimostrato - dice - che esiste una via italiana al peace keeping: quello che contraddistingue il militare italiano è immedesimarsi con la popolazione, senza nessuna arroganza: lo possiamo fare perché alle nostre spalle ci sono 2000 anni di civiltà».
Per quanto riguarda la situazione della sicurezza, il generale Costantino sottolinea che «la criminalità è in calo perché ci sono diverse migliaia di poliziotti iracheni, addestrati da noi, che controllano il territorio. Rispetto a due anni fa, quando ero sempre in Iraq, ho trovato una realtà veramente soddisfacente: questo Paese, che era un cadavere in decomposizione, ha ripreso vita. Certo ancora barcolla e ci vorranno anni, se non decenni, affinché riesca a camminare saldamente sulle proprie gambe».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia