Giovedì 13 Dicembre 2018 | 07:24

GDM.TV

Pallavolo - Tempo di bilanci per Altamura e Matera

A2 donne: l'Altamura ha raggiunto l'obiettivo dei play-off ma ha mancato il sogno della promozione. Il Matera invece ha mancato del tutto gli obiettivi (play-off) finendo ad un passo dalla retrocessione e salvandosi solo grazie al quoziente set
E' tempo di bilanci di fine anno in A2 a stagione finita. La Lines Tradeco Altamura ha raggiunto l'obiettivo dei play-off ma ha mancato il sogno della promozione. Il Matera invece ha mancato del tutto gli obiettivi (play-off) finendo ad un passo dalla retrocessione e salvandosi solo grazie al quoziente set.
ALTAMURA - Si è tenuto l'incontro di fine stagione al palazzetto. Il diesse Franco Laterza, il coach Mauro Marasciulo, il capitano Maria del Rosario Romanò, il direttore tecnico Brattoli ed il presidente D'Ambrosio hanno commentato la sconfitta dei play off, hanno presentato le prossime iniziative e preannunciato qualcosa per la prossima stagione. Si ripartirà dalla colonna portante della squadra: il capitano Romanò sarà confermato. La centrale ricambia la fiducia. Delusione ad Altamura ma anche maturità: la squadra affrontata nei play- off, l'Arzano, ha dimostrato di essere più forte. «Tutti meritavamo la finale: squadra, società, tifosi - dice il ds Laterza -. Questi ultimi stanno raggiungendo la maturità di accettare anche le sconfitte, tanto da meritarsi i complimenti di tutte le altre società». Società già al lavoro, con prospettive anche interessanti ma da concretizzare. «Stiamo riprogrammando la prossima stagione con la solidità organizzativa di cui siamo dotati - aggiunge Laterza -. Adesso è tempo di bilanci: abbiamo preso contatti con aziende altamurane che vogliono far parte del nostro progetto. In settimana incontreremo i dirigenti della Lines per conoscere le loro intenzioni per l'anno prossimo. Ci hanno proposto di acquistare un titolo di A1, spendendo la metà del nostro budget, ma non vogliamo gettarci a capofitto in avventure più grosse di noi. Oltre il 70% delle squadre di A1 ed A2 non sa se potrà iscriversi al campionato». Il prossimo appuntamento pallavolistico per l'Altamura è il 10 e l'11 giugno con il Trofeo delle Province di Bari, Foggia, Salerno e Caserta. In gara 80 ragazzi under 15 in 8 squadre (4 maschili, 4 femminili). Solo i migliori potranno accedere alla finale tra le più forti province d'Italia. L'evento sarà organizzato dalla dirigenza della Lines Tradeco Altamura e le partite saranno disputate tra Altamura e Caserta. Seguirà la tappa del campionato italiano di Beach Volley, il 17 ed il 18 giugno a Metaponto. Anche questo evento sarà organizzato dalla società altamurana.
MATERA - A Matera è in corso una complessiva ristrutturazione. Va via il tecnico Ettore Guidetti, viene ricostruita la rosa con la partenza di quasi tutto l'organico che ha deluso e non poco. Le prospettive però non sono ancora del tutto definite almeno a giudicare dalle parole del presidente Piero Ruggi. «Attualmente - dice - le possibilità che il prossimo anno disputiamo la serie A/2 non sono né superiori, né inferiori al 50%. Questo dipende dal fatto che, contrariamente a quanto avvenuto negli ultimi due anni, non abbiamo alcuna intenzione di avviare il lavoro senza avere certezza del budget disponibile. E quando parliamo di certezza, parliamo di contratti e non di parole o promesse". Confermato il sostegno dello sponsor Bbc. Ma non basta. «Abbiamo ad oggi, molti dubbi e poche certezze - dice ancora Ruggi -. Una delle certezze è che non abbiamo le istituzioni al nostro fianco. Amara considerazione è che le istituzioni non sono al finaco di nessuna società, per cui la vedo nera, molto nera, per il futuro dello sport agonistico di livello a Matera. Un'altra certezza è che nel fare le scelte penseremo unicamente alla tranquillità economica della società». Finora inoltre non ci sono nuovi soci che si sono fatti avanti per entrare nell'assetto societario.
<>Onofrio Bruno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive