Sabato 23 Gennaio 2021 | 22:39

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Un liceo che parla italiano nel cuore della Russia

Un liceo specializzato nell'insegnamento della lingua Italiana nel cuore della Russia. E' in fase avanzata di costruzione ed entrerà in funzione dal prossimo settembre a Mosca. Sarà intitolato a Taranto o, più significativamente, alla culla e alla cultura dell'antica Magna Grecia. Dopo essere stato illustrato il mese scorso all'ambasciatore italiano a Mosca, il progetto del nuovo istituto scolastico è stato presentato al vicepresidente della Provincia, Giovanni D'Auria, da una delegazione di scuole del Distretto di Mosca Nord guidata dal viceprovveditore, Larissa Portianskaia. La delegazione è in questi giorni a Taranto, ospite delle scuole tarantine gemellate nell'ambito del Progetto Russia, per prendere parte alla rassegna scolastica "Ragazzi in Gamba" a sua volta gemellato con il "Festival della Creatività" di Mosca.
«Sviluppata su 23mila metri quadrati, la scuola che sta per entrare in funzione a Mosca Nord - ha illustrato Irina Illitchova, preside della scuola 251, che sta seguendo i lavori e probabilmente dirigerà la nuova scuola -, avrà una sala destinata all'arte italiana, un'altra alla musica, una alle conferenze, alla televisione, un complesso sportivo con 3 palestre ed una zona destinata ai più piccoli. Sarà anche sede della delegazione italiana della Società Dante Alighieri. La scuola ospiterà mille nuovi alunni e si avvarrà delle migliori tecnologie e metodologie sperimentate nelle nostre scuole per lo studio delle lingua straniere. Il ministero ci ha assicurato la presenza di almeno tre docenti di madrelingua italiana. Sarà ovviamente particolarmente ambita dagli studenti che vorranno studiare la lingua italiana perché - ha aggiunto - occorre comprendere che la situazione a Mosca è molto cambiata per cui c'è molta attenzione verso il commercio, la moda, e tutto ciò che appartiene al patrimonio culturale italiano».
La realizzazione della scuola specializzata nello studio della lingua italiana a Mosca è solo uno dei progetti che, in tre anni, stanno consolidandosi grazie al lavoro che la rete del "Progetto Russia" sta portando avanti e che vede l'appoggio a Mosca della Prefettura e del nuovo provveditore Victor Kiciatov, a Taranto del Csa (dove ieri la delegazione è stata ricevuta dal provveditore Anna Cammalleri) e della Provincia. Il vicepresidente D'Auria si è, infatti, soffermato all'interesse che l'ente ha nel consolidare rapporti di amicizia e scambi con la città di Mosca attualmente in forte espansione. Peraltro, nell'ambito del Pit 7 (progetto integrato territoriale) che punta al settore della logistica, la Provincia ha tra i suoi Paesi obiettivo i Balcani, l'area del Mediterraneo, gli Stati Uniti e appunto la Federazione Russa.
Invitando, quindi, il provveditore Kiciatov prossimamente a Taranto ed esprimendo gratitudine per l'azione svolta dai soggetti dalla rete "Progetto Russia" per essere stati «precursori di sviluppo di relazioni importanti che, partendo dal mondo scolastico, vanno estendendosi al mondo del business», il vicepresidente D'Auria ha assicurato il sostegno della Provincia di Taranto ad una rete organica di relazioni e di rapporti tra Taranto e Mosca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400