Giovedì 21 Gennaio 2021 | 13:45

Il Biancorosso

Biancorossi
Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

 
BrindisiL'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
FoggiaIl caso
Foggia, rubati gasolio e attrezzi nella nuova caserma dei Vigili del Fuoco

Foggia, rubati gasolio e attrezzi nella nuova caserma dei Vigili del Fuoco

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 
TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 

i più letti

Ciampi: L'Italia ce la farà

ROMA - Carlo Azeglio Ciampi celebra il 1 Maggio al Quirinale partendo dallo stato d'animo di preoccupazione che avverte nelle famiglie e nelle imprese per le difficoltà della situazione economica del Paese segnalata anche dagli indicatori congiunturali in cui «i segni negativi prevalgono da qualche tempo su quelli positivi». Invita a non farsi prendere da «un sentimento di incertezza sul nostro futuro economico, che diviene esso stesso freno alla auspicata ripresa». «Dobbiamo reagire subito» è possibile farlo, l'Italia ha tutti i mezzi e le risorse, «l'Italia ce la farà», assicura il Presidente della Repubblica.

Carlo Azeglio Ciampi dice che l'Italia «deve difendere la sua industria, le sue produzioni» ma deve farlo con intelligenza: «Senza tornare indietro a ricette protezionistiche superate dai tempi, che produrrebbero più danni dei problemi che risolvono».
E' trasparente il riferimento alla tentazione di resistere all'invasione di merci a basso costo provenienti dalla Cina e dall'India tornando ai vecchi dazi. Il no di Ciampi è netto, e non da ora. Questo no, precisa il presidente, «non significa certo rinunciare a promuovere quelle azioni previste dalla stessa Organizzazione Mondiale del Commercio, affinchè tutti i paesi rispettino le regole concordate. Non significa rinunciare a sollecitare l'adozione delle misure di salvaguardia previste dall'Ue».
Con severità, Ciampi sottolinea che il rigore deve essere praticato anche nei confronti dei paesi emergenti. «Non vi può essere permissività per le contraffazioni dei prodotti e dei marchi. Non esiste mercato senza regole e le regole, lo ripeto, devono essere rispettate anche dai paesi che si affacciano sulla scena internazionale con tanta energia e tanta voglia di successo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400