Lunedì 17 Dicembre 2018 | 14:57

GDM.TV

Tremonti, torna il garante dell'asse del Nord

ROMA - Artefice della riconciliazione tra Silvio Berlusconi e Umberto Bossi, Giulio Tremonti, di nuovo al governo come vicepremier, è senza dubbio il garante di quell'asse del Nord nato all'interno della Cdl e che An e Udc non hanno mai visto di buon occhio, in un crescendo di polemiche, con al culmine le dimissioni dell'allora ministro dell'Economia nel luglio dello scorso anno, dopo un duro scontro con Gianfranco Fini.
Convinto della necessità di una forte politica di riduzione del numero delle tasse, di una semplificazione del sistema fiscale, con l'introduzione di basi federaliste, e soprattutto di una decisa dose di 'defiscalizzazionè per le aziende in modo da sostenere un durevole sviluppo economico del Paese, Tremonti negli ultimi tempi non ha mancato di puntare l'attenzione sulle problematiche legate alla concorrenza della Cina e all'introduzione dell'euro. Sua tra l'altro la proposta, peraltro non accolta in sede di Ue, di introdurre l'euro di carta.
Nato a Sondrio il 18 agosto 1947, sposato, due figli, laureato in giurisprudenza all'Università di Pavia, il nuovo vicepremier è professore ordinario di diritto tributario nello stesso ateneo. E' stato direttore dell'Istituto di Finanza dell'Università di Parma ed è condirettore della «Rivista di diritto finanziario e scienza delle finanze». E' stato editorialista del settimanale «Il Mondo» e del «Corriere della Sera».
Tremonti ha partecipato come esperto ai lavori di numerose commissioni istituzionali (Italia-Usa, Italia-Vaticano) ed è stato presidente della Commissione per la riforma tributaria. E' stato consigliere dei ministri delle Finanze Franco Reviglio, Rino Formica e dei presidenti del Consiglio Francesco Cossiga, Giulio Andreotti, Giuliano Amato e Carlo Azeglio Ciampi. E' stato consulente fiscale di importanti gruppi italiani e stranieri.
Eletto deputato nel 1994 con il Patto Segni, lasciò questa formazione per dar vita alla Fondazione Liberaldemocratica. Nel maggio 1994 Berlusconi lo nominò ministro delle Finanze, progettando provvedimenti di semplificazione e legando il suo nome alla cosiddetta 'Legge Tremontì per le imprese. E' autore di numerose pubblicazioni, sia scientifiche che divulgative, nel settore del diritto tributario e della politica fiscale. Particolare successo hanno avuto i libri «Le cento tasse degli italiani» (1986), «La fiera delle tasse» (1991), «Il federalismo fiscale» (1994), «La riforma fiscale» (1995) e «Il fantasma della povertà» (1995), quest'ultimo scritto con Edward Luttwak e Carlo Pelanda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia