Martedì 11 Dicembre 2018 | 16:36

GDM.TV

i più visti della sezione

L'America del nord

NEW YORK, - Come l'America in genere, anche la sua Chiesa cattolica è un'opera che viene continuamente rimodellata. Il panorama dei 66 milioni di cattolici Usa è in questi anni sottoposto alle modifiche legate all'enorme immigrazione dall'America Latina e il cattolicesimo 'ispanicò assume sempre più importanza. Insieme al fattore delle etnie, a determinare la realtà cattolica americana sono oggi le prese di posizione sulla 'cultura della vità e la crisi aperta tre anni fa dallo scandalo della pedofilia tra i sacerdoti.
Gli americani sono solo il 6% dei cattolici mondiali e gli Usa sono sempre stati considerati dal Vaticano una sorta di terra di missione, per la loro tradizione prevalentemente protestante. Ma negli anni del papato di Giovanni Paolo II la Chiesa cattolica degli Stati Uniti ha acquistato sempre più peso presso la Santa Sede, per una serie di fattori tra i quali non sono ultimi la crescita del rispetto di cui gode nella società americana, la sua capacità di raccogliere finanziamenti e l'emergere di teologi di alto spessore.
Un patrimonio rimesso però in discussione negli ultimi anni dall'esplosione della piaga della pedofilia, che ha messo in difficoltà le gerarchie ecclesiastiche e sta ora costando caro sul fronte delle cause legali per rimborsare le vittime: si allunga continuamente l'elenco delle diocesi che hanno dovuto dichiarare bancarotta di fronte ai debiti. A farne le spese è anche il sistema delle scuole cattoliche, diventato capillare su scala nazionale, ma ora costretto a un brusco ridimensionamento sulla scia dei debiti.
Gli Usa vivono inoltre una crisi delle vocazioni che ha fatto calare di un quinto, dal 1990, il numero dei preti diocesani: sono oggi 24 mila e più di un quarto di loro sono oltre i 75 anni. «La priorità per il prossimo Papa, a mio avviso, è quella delle vocazioni», ha detto prima del conclave il cardinale Edward Egan, arcivescovo di New York.
I cattolici a stelle e strisce hanno dato l'addio a Giovanni Paolo II con sondaggi d'opinione come quello della tv Cbs che indicavano come il 92% conservi un'opinione favorevole del pontefice scomparso. Una percentuale che si scontra in qualche modo con le molte riserve mostrate nel corso degli anni di fronte alle indicazioni arrivate da Roma. La maggior parte dei cattolici Usa continua infatti a chiedere cambiamenti che non sembrano in cima all'agenda della Santa Sede: il 60% vorrebbe donne-prete, il 65% preme per permettere ai sacerdoti di sposarsi e il 69% dei cattolici ritiene sia l'ora di metter fine ai divieti vaticani sulla contraccezione. Maggiore divisione esiste sul tema cruciale della guerra, che ha spaccato in due i cattolici quando il Papa ha preso posizione contro l'amministrazione Bush di fronte alla scelta di lanciare l'invasione dell'Iraq nel 2003.
Critiche a parte, il precedente Papa è stato in grado di mobilitare folle enormi ogni volta (sette in tutto) in cui si è recato negli Usa, a partire dalla prima visita a New York nel 1979. Una marea di giovani lo accolse nel 1993 alla Giornata Mondiale della Gioventù a Denver. «Era Giovanni Paolo Superstar, ha riportato l'entusiasmo tra i cattolici Usa, era come avere di nuovo Kennedy come presidente», ha commentato David Gibson, giornalista e scrittore che da anni studia la Chiesa cattolica.
Adesso gli Usa cattolici guardano al nuovo Papa sperando di trovarvi analoga ispirazione. Ciò che gli Stati Uniti sono stati in grado di offrire al Vaticano, in questi anni, è stata tra l'altro la possibilità di utilizzare l'America come un gigantesco laboratorio per un nuovo rapporto con i Protestanti.
Dall'aborto alla ricerca sulle cellule staminali embrionali e all'eutanasia, il cattolicesimo americano - ispirato dal magistero del Papa - ha offerto spunti di riflessione che sono stati raccolti sempre più spesso dal mondo evangelico e, negli ultimi anni, anche dalla Casa Bianca di George W.Bush (che non di rado si consulta con un teologo cattolico, padre Richard John Neuhaus).
Il caso di Terry Schiavo, la donna in stato vegetativo che dopo 15 anni è stata lasciata morire in Florida, ha visto cattolici e protestanti di varie denominazioni scendere in campo fianco a fianco nel tentativo, risultato vano, di salvarle la vita. L'agenda di 'cultura della vità, che rappresenta sempre più un cavallo di battaglia dell'amministrazione Bush, attinge spesso al pensiero cattolico in tema di bioetica. E il cattolicesimo si è fatto strada anche nella protestante dinastia dei Bush, con la conversione anni fa dell'attuale governatore della Florida, Jeb Bush, al quale molti pronosticano un futuro da candidato presidenziale.
I cattolici sono stati inoltre di grande importanza nel determinare l'esito delle ultime elezioni per la Casa Bianca, dove la presenza del primo candidato cattolico dai tempi di J.F.
Kennedy, il senatore John Kerry, non è bastata a cambiare l'orientamento di un voto sempre più spesso conservatore.
Marco Bardazzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie