Martedì 18 Dicembre 2018 | 12:09

GDM.TV

i più visti della sezione

Il presidente del Consiglio al Senato potrebbe limitarsi a svolgere un intervento che si dovrebbe concludere con l'annuncio del suo ritorno al Quirinale. Dunque nessun dibattito, ma l'apertura di una crisi "pilotata" con il presidente della Repubblica che avvierebbe le consultazioni di rito, per poi conferire al capo della maggioranza il nuovo incarico

ROMA - Il presidente del Consiglio al Senato potrebbe limitarsi a svolgere un intervento che si dovrebbe concludere con l'annuncio del suo ritorno da Ciampi al Quirinale. Dunque nessun dibattito, ma l'apertura di una crisi "pilotata" con il presidente della Repubblica che avvierebbe le consultazioni di rito, per poi conferire al capo della maggioranza il nuovo incarico. Il presidente del Consiglio nella riunione di Forza Italia avrebbe spiegato di non essere contrario «ad un progetto nuovo» sul quale chiedere la fiducia anche se - avrebbe fatto notare - occorre spiegare agli italiani che questo governo ha fatto molto e non è vero che abbia fallito i suoi obiettivi.
Nel caso che il premier riferisse al Senato l'intento di recarsi dal Capo dello Stato «le ragioni del dibattito non ci sarebbero più», avverte un esponente forzista che è stato al vertice di Palazzo Grazioli. Durante l'incontro non si sarebbe comunque parlato di nuovi ministri. Si deve ricostruire - questo il ragionamento che avrebbe fatto il presidente del Consiglio - la stessa maggioranza, con protagonisti nuovi e con un programma che sintetizzi le cose da fare sulla cui base andare avanti. «Poi - aggiunge la stessa fonte - se non si potrà andara avanti è normale che la parola torni agli elettori».
Tuttavia durante l'incontro con i vertici azzurri Berlusconi non avrebbe parlato neanche di elezioni anticipate.
Al contrario lo scenario del ricorso alle urne sarebbe emerso durante la direzione di questa mattina di Alleanza nazionale.
Si sarebbe discusso - a quanto si apprende da fonti parlamentari di An - di un possibile voto a giugno. Il presidente di An viene descritto come molto amareggiato perchè sarebbe venuto meno il rapporto di fiducia che lega i due più grandi partiti della Casa delle Libertà, rapporto - si ipotizzava nella riunione - che difficilmente potrà essere ricostruito. Il presidente del Consiglio avrebbe cercato di parlare più volte con il ministro degli Esteri ieri sera e questa mattina, ma non ci sarebbe riuscito.
«Ora la mossa di Berlusconi annunciata al vertice azzurro potrebbe rasserenare gli animi», spiega una fonte parlamentare del partito di via della Scrofa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto