Martedì 11 Dicembre 2018 | 00:41

GDM.TV

i più visti della sezione

Verso un Berlusconi bis?

ROMA - Si intensificano i ritmi per uscire dalla crisi che sta attraversando la Cdl e il governo con l'uscita della squadra dell'Udc dall'esecutivo. Oggi sarebbe stata seriamente presa in considerazione la possibilità che i ministri tecnici lascino i loro incarichi sostituiti da politici. Un orientamento già emerso nei giorni scorsi con insistenza e che, tuttavia, lascerebbe Letizia Moratti al ministero dell'Istruzione e forse Lucio Stanca al ministero dell'Innovazione e tecnologia.
Sarebbero invece sostituiti Piero Lunardi alle Infrastrutture, Girolamo Sirchia alla Sanità, Antonio Marzano alle Attività produttive. Addirittura, si vocifera della sostituzione di Domenico Siniscalco al Tesoro, più la creazione di due nuovi dicasteri, quello delle Aree Urbane e del Mezzogiorno. In tal caso il nuovo accordo, sempre secondo indiscrezioni, prevederebbe tre ministri in più a Forza italia, due ad An ed un altro, di peso,magari alla Sanità, all'Udc. (segue)
Infatti, in questo scenario, sarebbe scongiurata l'ipotesi di un governo fotocopia, visto che le voci che circolano con insistenza danno la possibilità di un ingresso anche dei leader del Pri Giorgio La Malfa e di quello del Nuovo Psi Gianni De Michelis.
Segnali importanti di forte discontinuità, dunque, che uniti ad un programma di fine legislatura condiviso, nonchè politico, permetterebbero al Berlusconi bis di prendere il largo in tempi brevissimi, forte della fiducia delle Camere già a metà della prossima settimana.
Nell'Udc, intanto, si sottolinea che i centristi non hanno «alcuna preclusione» e che «è scontata la fiducia al governo e alla premiership di Berlusconi». E si guarda con soddisfazione in casa propria: partito ricompattato e coeso, con maggiore visibilità e peso specifico. Manca quindi poco a che tutte le richieste dell'Udc siano esaudite: discontinuità, nuovo programma e squadra visibilmente cambiata. Un segno non sgradito, infine, sarebbe la presenza nel nuovo esecutivo di una personalità del Sud, autorevole a tutela di una rinnovata politica per il Mezzogiorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca