Sabato 16 Gennaio 2021 | 07:50

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Ministero Giustizia, per le minorenni motivi psicologici alla base della scelta di abortire

ROMA - Sono i motivi psicologici a dominare la scelta di aborto fra le minorenni, rari invece i casi per motivi di salute, come è avvenuto per la giovane che oggi ha abortito dopo l'intervento del giudice tutelare e l'opposizione dei genitori. E' la relazione del Ministero della Giustizia appena arrivata in Parlamento riferita al periodo 1995-2004 a fare luce sulle cause che portano una adolescente a decidere di interrompere una gravidanza. Nel 66,7% dei 1334 casi di Ivg fra le ragazze sotto i 18 anni nella grande maggioranza dei casi (66,7%) la scelta è guidata da questa ragione. Le ragazze, si legge nel documento, hanno infatti dichiarato di «non sentirsi psicologicamente pronte ad affrontare il ruolo di madre e le varie responsabilità connesse». Solo al secondo posto si pongono le motivazioni economiche (31,9%): non dispongono, per vari motivi, «del necessario sostegno economico-sociale da parte dei familiari o da parte del padre del nascituro. Alcune hanno espressamente dichiarato che un figlio costituirebbe un serio ostacolo ai propri progetti di vita futura».
Rari invece i casi per motivi di 5 salute (solo l'1,4%). La relazione sottolinea infine come l'ambiente in cui si trovano le minorenni che arrivano a questa decisione sia «desolante": gravi disagi all'interno della famiglia, di tipo sociale ed economico, mancanza di dialogo e salute precaria di uno dei due genitori.
SEMPRE PIU' GIOVANI - Negli ultimi 10 anni il numero delle ragazze che decidono di abortire è di fatto restato stabile attorno ai 1300 casi l'anno. Il 50% delle minorenni che arrivano a questa decisione ha compiuto i diciassette anni ma di recente si registra un leggero aumento delle interruzioni di gravidanza fra le più giovani.
SEMPRE PIU' STRANIERE - In soli 4 anni la percentuale di ragazze extra comunitarie che abortiscono è passata dal 11,6% al 25,5% sul totale delle Ivg fra le minorenni. Nelle regioni del nord questi interventi sono molto più frequenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400