Giovedì 21 Gennaio 2021 | 06:57

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Fasano promosso in A1

Il Fasano vince ad Ancona 25-22 ed è in A-1. Il Noci conclude con una vittoria (26-22) sul Benevento, una stagione avara di soddisfazioni. L'ultima di campionato, nell'A-2 maschile di pallamano, ha dunque regalato alla Puglia il ritorno in A-1 della Junior Fasano, club prestigioso che aveva lasciato la massima serie quattro stagioni or sono e che vi fa ritorno proprio nella stagione (la 2005-2006) delle grandi riforme dei campionati. Dal prossimo anno, infatti, i campionati nazionali saranno divisi nella Superlega (un campionato di elite a 8 squadre; le attuali 6 protagoniste della poule-scudetto, tra le quali è compreso il Conversano campione d'Italia, oltre le prime due della poule retrocessione), il campionato di A-1 con il Fasano unica rappresentante pugliese, e l'A-2 con i due club di Noci: la Intini e l'Handball. L'epilogo di questo tiratissimo campionato ha, dunque, rispettato tutte le attese regalando emozioni fino alla fine. Nell'ultima giornata, il Fasano era impegnato sul campo dell'Ancona già promosso. La partita è stata tuttavia difficile, vissuta sempre in equilibrio, spezzato solo a 10' dal termine quando i biancoazzurri pugliesi, sul punteggio di 20 a 20, hanno piazzato un break di 3 - 0 (Ricchi, Morlacco, Ancona) rivelatosi poi decisivo. Le due squadre scendevano in campo con stati d'animo nettamente diversi; i marchigiani, già promossi da due turni, con l'intento di festeggiare davanti al proprio pubblico e di mantenere l'imbattibilità interna; i pugliesi, ai quali serviva solo vincere per mantenere la terza posizione in classifica (ultima utile per il salto di categoria), erano tesi e quasi bloccati. Il primo tempo, chiusosi sul 12 pari, registrava parecchi errori da una parte e dall'altra. Nella ripresa la musica non cambiava molto, con le due squadre a rincorrersi e superarsi mentre i minuti scorrevano veloci; tutto ciò, come detto, fino al 50', allorché la Junior riusciva a rompere l'inerzia della gara, portandola poi meritatamente in porto. Alla fine grande festa per tutti; per l'Ancona ed il proprio correttissimo pubblico, e per il Fasano ed i propri instancabili e calorosissimi tifosi, giunti in massa, anche questa volta, a sostenere i propri beniamini. Mentre a Fasano si festeggia per l'attesa promozione, a Noci ci si morde le mani per l'obiettivo mancato a causa di un girone di andata disastroso e poco fortunato (la squadra è stata falcidiata dagli infortuni). Il settimo posto finale è dunque solo una magra consolazione. Un risultato da cui partire per programmare il tanto auspicato salto di categoria. Noci è una piazza importante per la pallamano meridionale, nonché di grandissima tradizione (società nata nel 1972), ormai pronta per il grande salto.
Antonio Galizia

CLASSIFICA FINALE: Ancona 53, LC Teramo 50, P.J. Fasano 47, Ambra 46, Benevento 39, *LP Teramo 36, Noci 33, Fondi 24, Città S. Angelo 19, Nuoro 18, S. Giorgio a Cremano 15, Chieti 0. PROMOSSI IN A-1: Ancona, LC Teramo e Fasano. RETROCESSO IN B: Chieti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400