Domenica 17 Gennaio 2021 | 18:02

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'anniversario
Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

Israele rischia il golpe militare

TEL AVIV - La minaccia di un putsch militare incombe sul regime democratico israeliano. Lo ha detto oggi alla radio militare l'ex capo del Mossad (spionaggio) Dany Yatom, che oggi è un parlamentare laburista.
Yatom ha notato che buona parte della unità combattenti israeliane sono ormai composte da giovani che hanno ricevuto una istruzione religiosa. Di fronte alla polarizzazione politica che deriva dalla politica del premier Ariel Sharon per il ritiro da Gaza e lo smantellamento di decine di colonie, questi militari devono adesso decidere se continuare ad obbedire agli ordini dei loro comandanti oppure ascoltare gli appelli di rabbini nazionalisti che li esortano alla disobbedienza in massa e anche alla diserzione.
«Lo scenario di un colpo di stato, che un anno fa sembrava del tutto assurdo in Israele, comincia a diventare realistico» ha affermato Yatom.
A suo parere è adesso necessario stroncare i fenomeni di disobbedienza della destra nazionalista infliggendo gravi pene detentive a chi esorta alla disobbedienza e ai soldati che si rifiutano di obbedire agli ordini.

Un generale della riserva vicino ai collegi rabbinici, l'ex capo dell'intelligence Yaakov Amidror, ha replicato che i timori di Yatom sono del tutto fuori luogo.
«In Israele - ha osservato - un colpo di stato è del tutto impossibile perché se solo un generale ordinasse ai soldati di seguirlo in una marcia su Gerusalemme quei militari morirebbero dalle risate. Si coprirebbe solo di ridicolo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400