Lunedì 25 Gennaio 2021 | 03:16

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
MateraIl mistero
Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

A Nias grave un missionario italiano

Le condizioni di padre Barnabas Winkler, il missionario altoatesino di 66 anni ferito nel terremoto sull'isola di Nias, risultano preoccupanti. E' quanto ha appreso il direttore della Caritas diocesana di Bolzano da notizie provenienti dall'indonesia.
Il cappuccino della diocesi di Bolzano-Bressanone e amministratore apostolico della diocesi di Sibolga è stato colpito alla testa nel crollo di un edificio. Il missionario, originario di Bressanone, opera sull'isola da 35 anni. Il direttore della Caritas diocesana, Heiner Schweigkofler, ha ricevuto stamani una e-mail dal parroco di Gunung Sitoli con alcune informazioni su padre Winkler che, colpito alla testa, verserebbe in condizioni preoccupanti. Attualmente è affidato alle cure delle suore Clarisse, ma si sta cercando di organizzare un volo in elicottero per trasportarlo all'ospedale di Medan insieme ad altri feriti gravi.
I direttori della Caritas diocesana, Mauro Randi e Heiner Schweigkofler, avevano incontrato padre Winkler nel febbraio scorso proprio nell'isola di Nias durante la visita compiuta per organizzare gli interventi di aiuto post-tsunami. «In quell'occasione - raccontano i direttori - avevamo potuto constatare che la ricostruzione era già cominciata e, in collaborazione con la diocesi di Sibolga, avevamo deciso di partecipare alla riedificazione di 52 case e di sostenere la popolazione più povera. Allo stato attuale non abbiamo ancora notizie certe sull'entità del disastro: bisognerà attendere i prossimi giorni per avere un quadro preciso della situazione e valutare come intervenire. Un mese fa, comunque, abbiamo stipulato con padre Barnabas una partnership pluriennale. Siamo pertanto impegnati sul posto nel lungo periodo».
Per il momento tutte le comunicazioni sono interrotte, l'aeroporto è impraticabile. Come hanno spiegato in una telefonata a Schweigkofler due collaboratori di Caritas Austria al lavoro a Medan, Georg Matuschkowitz e Christin Zeininger, cercheranno di raggiungere l'isola via mare per portare i primi soccorsi: alimenti, medicine e materiale sanitario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400