Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 00:10

GDM.TV

i più visti della sezione

Elezioni regionali - La sfida in Umbria

Sono 600 mila i cittadini umbri chiamati alla urne per decidere il nuovo assetto di Palazzo Cesaroni, sede del Consiglio e della Giunta regionale. Solo l'Umbria tra le quattro regioni del centro-nord, in seguito alla cancellazione da parte della Corte Costituzionale dell'articolo dello Statuto relativo ai consiglieri, va alle urne con la vecchia legge elettorale del 1995, che prevede un listino con sei posti, compreso quello del presidente regionale.
Gli eletti del listino scattano in base alla percentuale di consensi ottenuti dalla coalizione. Quattro gli schieramenti che si contendono le poltrone regionali. «Per l'Umbria» è il nome della coalizione della Casa delle Libertà, che vede come candidato presidente Pietro Laffranco di Alleanza Nazionale e nel listino i nomi di Carla Spagnoli, Luciano Binaglia, Francesco Miroballo, Marco Ratini e Mario Timio. Per lo schieramento di Alternativa Sociale, il candidato è Luca Romagnoli, al fianco di Mauro Chiarle, Marco Angelucci, Francesco Portigiani, Paolo Rampielli e Giampaolo Scimiterna.
Le due liste tenteranno di ribaltare il «monopolio» di centrosinistra, che si presenta con la ricandidatura del presidente regionale uscente Maria Rita Lorenzetti. Appoggiata dai Verdi, dall'Italia dei Valori e da cinque liste di sostegno, la folignate Lorenzetti è l'unica donna presidente della Regione in corsa per il secondo mandato. Giampiero Bocci, Stefano Vinti, Paolo Baiardini, Marco Fasolo e Roberto Carpinelli sono i candidati per il suo listino.
Candidato presidente per il Nuovo Psi Marcello Ramadori, supportato da Fabio Moscatelli, Franca Orsini, Silvana Manni e Giorgio Cardoni. Presentata, all'inizio dell'avvio della campagna elettorale,inoltre, anche la candidatura del presidente regionale per il Sole che ride Franco Parlavecchio, che, in secondo momento, ha ritirato la candidatura. Escluse le liste Unità Socialista di Rosario Cordiano e Maurizio Molinari e Legittima Difesa di Claudio Abiuso, oltre a quella degli antimperialisti Marcello Teti e Moreno Pasquinelli, per irregolarità nella raccolta delle firme e per mancanza di sottoscrizioni.
Intanto si susseguono a tamburo battente, in questi giorni in Umbria, grandi nomi della politica italiana. Fausto Bertinotti e Piero Fassino per appoggiare lo schieramento di sinistra. Carlo Giovanardi, Gianni Alemanno, Marco Follini, Maurizio Gasparri, Altero Matteoli e Giuliano Urbani per quello di destra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo