Giovedì 24 Gennaio 2019 | 07:14

i più visti della sezione

Elezioni regionali - La sfida in Veneto

Sono quattro e più agguerriti che mai: sono i candidati alla poltrona di presidente della Regione Veneto. Quattro uomini, quattro moschettieri della politica. Ma, in questa campagna elettorale per il resto infuocata, rispetto alle coalizioni di centrosinistra e di centrodestra e al Pne sembra essere un po' sotto tono il candidato di Alternativa Sociale, schieramento politico che in altre regioni è nella bufera, e a nordest invece naviga in acque quanto mai placide e tranquille.
Ma ecco come si presenta lo scacchiere: lo scontro principale si svolge tra Giancarlo Galan, rappresentante del centro destra, nonché attuale presidente della Regione, e Massimo Carraro, leader della coalizione del centro sinistra e candidato alla poltrona presidenziale di palazzo Balbi. Poi ci sono Giorgio Panto, re delle porte e finestre ed editore di tre emittenti televisive locali, che ha fondato il Pne, Progetto Nordest, e Roberto Bussinello, avvocato, che si presenta per Alternativa Sociale.
Ma come stanno le cose a pochi giorni dal voto? Chiare eppure quantomai ingarbugliate. Chiare perché è evidente che il duo Galan-Carraro si contenderà, a suon di voti, la vittoria, lasciando le briciole per As e Pne. Ma anche ingarbugliate perché centrodestra e centrosinistra sono dati quasi appaiate dai sondaggi e a decidere la battaglia otrebbe essere uno sparuto gruppo di elettori, gli indecisi. Quanto alle strategie, Galan punta sulla valorizzazione dei risultati ottenuti in cinque anni, più cinque, di governo della Regione. Per lui, un gran governo per il Veneto che è cresciuto, per Carraro un decennio di tragedie.
Per spiegare cosa è stato fatto in questi 5 anni il governatore uscente ha optato per una serie di incontri, pochi, e tanti manifesti elettorali. Tra le cose di cui il Galan va fiero, la scalata nella top 30 delle regioni migliori Ue: il Veneto risulta, nell'ultimo quinquennio, aver guadagnato 13 posizioni, passando dalla 25 alla 12. Quanto a Massimo Carraro, invece, l'imprenditore non perde occasione per criticare, anche aspramente, cosa è stato fatto in dieci anni da chi ha governato. Giorgio Panto, leader del Pne, è re delle porte e finestre ed editore di tre emittenti televisive locali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Scontro tra tifosi all'imbarco dei traghetti di Messina: 5 ultrà arrestati

Scontro tra tifosi all'imbarco dei traghetti di Messina: 5 ultrà baresi arrestati

 
di maio gazzetta

di maio gazzetta

 
Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

 
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
Picci, la bambina afghana in pericolo di vitae il grande cuore dei militari italiani

Picci, la bambina afghana in pericolo di vita
e il grande cuore dei militari italiani

 
Bari, la festa della Polizia locale nella Basilica di San Nicola

Bari, la festa della Polizia locale nella Basilica di San Nicola

 
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, rapinavano uffici postali e gioiellerie: fermati in due

 
Dopo 19 giornate si ferma la corazzata BariAbayan, Crucitti e Cataldi i protagonisti

Dopo 19 giornate si ferma la corazzata Bari
Abayan, Crucitti e Cataldi i protagonisti

 
La storia delle teste di cuoio italianeraccontata dal comandante Alfa dei Gis

La storia delle teste di cuoio italiane
raccontata dal comandante Alfa dei Gis

 
In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosiArtificieri e palombari al servizio del Paese

In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosi
Artificieri e palombari al servizio del Paese

 
Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

 
Investimento in via Crisanzio

Investimento in via Crisanzio