Sabato 15 Dicembre 2018 | 19:10

GDM.TV

Il segretario di stato americano Condoleezza Rice ha confermato stamane alla radio pubblica israeliana l'esistenza di un'intesa con Israele concernente il futuro di grandi gruppi di insediamenti in Cisgiordania

GERUSALEMME - Il segretario di stato americano Condoleezza Rice ha confermato stamane alla radio pubblica israeliana l' esistenza di un'intesa con Israele concernente il futuro di grandi gruppi di insediamenti in Cisgiordania.
La signora Rice ha voluto farsi intervistare dal corrispondente a Washington dell' emittente israeliana allo scopo di smentire il contenuto di un articolo apparso su un quotidiano israeliano lo scorso venerdì nel quale venivano attribuite all' ambasciatore americano in Israele Daniel Kurtzer dichiarazioni che negavano l'esistenza di un'intesa tra Israele e Usa sugli insediamenti. Affermazioni che avevano suscitato grande fermento politico in Israele, ponendo in grande difficoltà il premier Ariel Sharon, e che lo stesso Kurtzer si era affrettato a negare di aver fatto.
«La posizione americana - ha detto la Rice all'emittente - è che nel contesto dei negoziati sullo status finale (dei Territori), bisognerà tener conto della presenza dei maggiori centri di popolazione (israeliana) esistenti (in Cisgiordania)».
«Certe persone - ha continuato con trasparente riferimento agli avversari del premier Sharon - cercano di creare confusione su questa questione che non ha però motivo di esistere. Mi rendo conto che è una questione politica di grande importanza in Israele ma nessuno ha il diritto di dire che non c'è un accordo tra i nostri due governi».
La posizione americana sugli insediamenti viene interpretata in Israele come un riconoscimento che non sarà imposto allo stato ebraico il totale ritiro dalla Cisgiordania occupata nel 1967 in considerazione della presenza di grandi gruppi di insediamenti costruiti da Israele nel corso degli anni.
Il segretario di stato nell'intervista all' emittente ha al tempo stesso ribadito la piena aderenza di Washington alla "road map", l' itinerario di pace tracciato dal Quartetto (Usa, Ue, Russia e Onu). In precedenza Rice aveva criticato l'intenzione di Israele di lanciare un grande progetto edilizio nell' area dell' insediamento di Maalè Adumim a est di Gerusalemme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini