Giovedì 13 Dicembre 2018 | 12:04

GDM.TV

Niki Vendola (centrosinistra) attacca sul turismo

BARI - Costruire una industria del turismo che lavori per 12 mesi l'anno e non solo ad agosto col turismo balneare, istituire una assessorato strategico al Mediterraneo e una università Mediterranea del turismo per attrarre studenti e qualificare chi opera nel settore, e sostituire l' assessorato al turismo con un "cantiere sociale" che produca idee per rilanciare un settore che in Puglia «ha gli indici più bassi d'Italia». Sono questi i programmi del candidato del centrosinistra alla regione, Nichi Vendola che oggi, ospitato su un motopeschereccio ormeggiato nel porto vecchio di Bari, ha lanciato dal mare le sue proposte per la valorizzazione dell'industria del turismo e della cultura in Puglia.
Un settore che, secondo Vendola, è stato sinora «trascurato e mortificato» per l'incapacità della giunta uscente di costruire una politica complessiva di organizzazione e sviluppo. Nella conferenza stampa galleggiante - accompagnata dall'insorgere in alcuni dei presenti e dello stesso candidato dei sintomi del mal di mare - Vendola era affiancato dal presidente della Provincia, Enzo Divella, e dall'attore e regista pugliese Michele Placido.
«In Puglia - ha detto Placido - torno meno spesso di quanto vorrei perché rispetto ad altre regioni, l'offerta di iniziative culturali o legate allo spettacolo è pari a zero». Placido ha fatto l'esempio della Basilicata «che offre molto di più, mentre qui non esiste un teatro di riferimento, non c'è una direzione complessiva che renda i nostri teatri operativi». «Se guardiamo alla Sicilia, e ai suoi teatri greci che portano turismo e fanno girare l'economia - ha detto - si capisce che la cultura è soprattutto business. Qui in Puglia, invece, non c'è nulla, l'iniziativa culturale è pari a zero, la Puglia è tagliata fuori da tutto».
La situazione negativa, supportata secondo Vendola dai dati sul turismo che parlano di una regione agli ultimi posti come capacità di trattenere turisti, può essere ribaltata: «ci vuole fantasia e coraggio». Per Vendola, innanzitutto bisogna pensare una politica che «metta al centro il rapporto formidabile tra terra e mare per farne il luogo di costruzione di una industria del turismo». «Siamo di fronte a cifre sconfortanti - ha detto - di fronte al collasso degli imprenditori turistici e a guide ed operatori turistici che non hanno neppure il riconoscimento professionale legittimo». «Noi dobbiamo invece partire dall'idea di un turismo manageriale di qualità che si può costruire per esempio attraverso una università mediterranea del turismo qui in Puglia, attraverso i parchi agrari degli ulivi secolari fino alla valorizzazione della più bella e varia costa d'Italia». «Per avere turismo per tutto l'anno - ha aggiunto - dobbiamo immaginare il turismo congressuale , il turismo scientifico, quello legato alla promozione del made in Italy». Tutto questo, secondo Vendola, passa attraverso un nuovo rapporto tra «bellezza ed economia» sinora considerate «contrapposte e alternative». «Non è così - ha detto - la bellezza diventa un motore dell'economia se si è capaci di valorizzare i nostri centri storici che sono unici al mondo, la nostra cucina, il nostro entroterra fatto di una campagna particolarissima, e la varietà della nostra costa dal Gargano a Santa Maria di Leuca». «Solo così credo - ha concluso - che si possa vivere una idea della ricchezza che preveda un valore della bellezza».
In mattinata Vendola ha fatto una visita nel carcere penale di Bari dove, «come faccio sempre - ha detto - a Natale e a Pasqua», ha incontrato i detenuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»