Giovedì 13 Dicembre 2018 | 09:58

GDM.TV

Risultati, classifica e prossimo turno della serie A

Risultati della 28ª giornata del campionato italiano di calcio di serie A

A Bergamo: Atalanta-Parma 1-0
A Bologna: Bologna-Siena 1-1
A Brescia: Brescia-Livorno 2-3
A Cagliari: Cagliari-Roma 3-0
A Roma: Lazio-Inter 1-1 (giocata ieri)
A Lecce: Lecce-Fiorentina 2-2 (giocata ieri)
A Milano: Milan-Sampdoria 1-0
A Palermo: Palermo-Udinese 1-5
A Reggio Calabria: Reggina-Messina 0-2
A Verona: Chievo-Juventus 0-1.

Classifica del campionato italiano di calcio di serie A al termine della 28ª giornata

Milan 63 28 19 6 3 47 17
Juventus 63 28 19 6 3 45 17
Inter 47 28 10 17 1 50 33
Sampdoria 47 28 14 5 9 31 21
Udinese 45 28 13 6 9 41 28
Palermo 43 28 11 10 7 31 26
Roma 38 28 10 8 10 46 43
Bologna 37 28 9 10 9 28 26
Cagliari 37 28 10 7 11 41 45
Lecce 36 28 9 9 10 48 49
Reggina 35 28 9 8 11 28 33
Livorno 35 28 9 8 11 31 37
Messina 35 28 9 8 11 32 40
Lazio 34 28 9 7 12 35 38
Fiorentina 31 28 7 10 11 29 37
Parma 29 28 7 8 13 30 45
Chievo 28 28 7 7 14 21 39
Brescia 26 28 7 5 16 23 37
Siena 26 28 4 14 10 27 42
Atalanta 21 28 4 9 15 24 37.

Classifica marcatori del campionato di calcio di serie A dopo la 28ª giornata

- 19 reti: Montella (Roma).
- 15 reti: Adriano (2 rigore-Inter).
- 14 reti: Esposito (Cagliari), Shevchenko (1-Milan) Gilardino (2-Parma).
- 12 reti: Bojinov (Fiorentina-Lecce); Toni (Palermo); Totti (3-Roma).
- 11 reti: Vucinic (Lecce); C. Lucarelli (1-Livorno); Flachi (4-Sampdoria).
- 10 reti: Caracciolo (2-Brescia); Miccoli ( 1-Fiorentina); Ibrahimovic (1) e Del Piero (4-Juventus).
- 9 reti: Vieri (2-Inter); Iaquinta e Di Michele (Udinese).
- 8 reti: Martins (Inter); Crespo (Milan).
- 7 reti: Bellucci (2-Bologna); Zola (3-Cagliari); Zampagna e Di Napoli (Messina); Brienza (Palermo); Bonazzoli (Reggina); Cassano (Roma); Chiesa (Siena); Di Natale (Udinese).
- 6 reti: Langella (Cagliari); Di Canio (3) e Rocchi (Lazio); Parisi (4-Messina); Kakà (Milan).
- 5 reti: Tare (Bologna); Di Biagio (3-Brescia); Suazo (Cagliari); Tiribocchi (Chievo); Trezeguet e Zalayeta (Juventus); Flo (Siena).
- 4 reti: Budan e Makinwa (Atalanta); Pazzini (Atalanta-Fiorentina); Mihajlovic (Inter); Olivera, Camoranesi (1) e Nedved (Juventus); Bazzani (Lazio/Sampdoria); Bjelanovic, Konan, Cassetti e Giacomazzi (Lecce); Tomasson e Seedorf (Milan); Marchionni (Parma); Colucci e Paredes (Reggina); Diana e Tonetto (Sampdoria); Vergassola (Siena); Jankulovski (2) (Udinese).
- 3 reti: Marcolini (Atalanta); Cipriani, Locatelli e Meghni (Bologna); Mannini (Brescia); Abeijon (Cagliari); Pellissier, Cossato, Semioli (Chievo); Maresca (Fiorentina); Recoba e Stankovic (Inter); Oddo (2), Cesar, Couto e Pandev (Lazio); Babù e Dalla Bona (1) (Lecce); Doga, A. Lucarelli, Protti (1) e Vigiani (Livorno); Giampà (Messina); Pirlo (Milan); Santana e Zauli (Palermo); Morfeo (Parma); Mancini (1-Roma); Kutuzov (Sampdoria); Portanova (Siena); Mauri (Udinese).
- 2 reti: Sala, Montolivo e Gautieri (Atalanta); Amoroso e Petruzzi (Bologna); Gobbi (Cagliari); Amauri (Chievo); Jorgensen, Chiellini, Dainelli, Ariatti, Obodo e Riganò (Fiorentina); Cordoba e Veron (Inter); Emerson (Juventus); Cesar (Lazio); Vidigal e Danilevicius (Livorno); Coppola, Amoruso e Sullo (Messina); Serginho (Milan); Gonzalez (Palermo); Simplicio (1), Bovo e Bresciano (Parma); Borriello, De Rosa, Nakamura, Franceschini e Zamboni (Reggina); Perrotta (Roma); Rossini (Sampdoria); Pecchia (Siena); Sensini, Muntari, Fava e Pizarro (1) (Udinese).
- 1 rete: Adriano, Albertini e Sinigaglia (Atalanta); Della Rocca, Loviso e Sussi (Bologna); Di Pasquale, Schopp, Stankevicius, Martinez e Zoboli (Brescia); Bianchi e Loria (Cagliari); Baronio, Brighi, Cesar, Mandelli e Zanchetta (Chievo); Maggio e Portillo (Fiorentina); Cruz e Materazzi (Inter); Cannavaro (Juve); Liverani, Manfredini, Dabo, De Sousa, Muzzi, S.Inzaghi (1) e Talamonti (Lazio); Pinardi, Rullo e Valdes (Lecce); Colombo, Passoni e Melara (Livorno); Cristante, D'Agostino e Donati (Messina); Ambrosini, Pancaro e Kaladze (Milan); Grosso, Mutarelli e Zaccardo (Palermo); Maccarone, P. Cannavaro e Sorrentino (Parma); Tedesco, Mozart (1) (Reggina); Dellas, De Rossi (Roma); Gasbarroni, Pagano, Sacchetti, Volpi e Castellini (Sampdoria); Argilli, Chiumento e Taddei (Siena); Goitom e Muntari (Udinese).
- 1 autorete: Colucci (Bologna); Domizzi (Brescia); Amauri (Chievo); Chiellini (Fiorentina); Thuram (Juventus); Giacomazzi (Lecce); Conte e Eleftheropoulos (Messina); Bonera (Parma); Zamboni (Reggina); Jankulowski (Udinese).

PROSSIMO TURNO
29ª GIORNATA - 20/3 - ORE 15

Siena - Lazio (19/3, ore 18)
Juventus - Reggina (19/3, ore 20:30)
Chievo - Brescia
Inter - Fiorentina
Livorno - Cagliari
Messina - Bologna
Parma - Palermo
Sampdoria - Atalanta
Udinese - Lecce
Roma - Milan (ore 20:30).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive