Lunedì 18 Gennaio 2021 | 14:58

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
BariIl caso
Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Billè: il vero problema è che dobbiamo risparmiare energia

ROMA - «Il rischio è che, mentre cerchiamo di mettere qualche mattone in più per il rilancio della competitività, ci frani il terreno sotto i piedi. Mi pare si stiano un po' troppo sottovalutando le conseguenze che sul sistema economico produce il nuovo balzo del petrolio, che ha tutta l'aria di diventare, almeno in parte, un dato strutturale». Lo dichiara Sergio Billè, Presidente della Confcommercio, in una lunga intervista a «La Stampa», in merito alla questione del prezzo del petrolio e le sue dirette conseguenze in tema di competitività.

«Scorrendo la bozza predisposta dal governo - continua Billè - non ho obiezioni di fondo, anche se dobbiamo dirci che non si va oltre qualche utile stimolo. I consumatori sono costretti a stornare, nell'acquisto di benzina e di gasolio, anche quel po' di euro in più che erano riusciti a mettersi in tasca con gli sgravi fiscali scattati a gennaio. C'è il rischio per i consumi e il mercato, di un doppio autogol».

«Il balzo del prezzo - continua nell'intervista il Presidente di Confcommercio - deriva da cause strutturali. Ecco perché bisognerebbe lasciare da parte le solite polemiche da curva sud e cominciare a fare, in proposito, qualcosa di serio e di tangibile. Nel breve - afferma - il governo deve decidersi a sterilizzare dagli aumenti accise o Iva o entrambe le cose. I progetti delle nuove centrali saranno finiti tra dieci anni, come restano ancora nella fantascienza i piani di privatizzazione dell'Enel, il pachiderma che oggi, sull'energia, lucra più di tutti a spese del mercato».

«Lo Stato - conclude Billè -, anziché continuare ad arricchirsi e a distribuire cospicui dividendi solo a chi possiede azioni dell'Enel, deve far in modo che centinaia di piccole e medie imprese paghino meno l'energia. Il pressapochismo e l'incertezza su cui, su queste vitali questioni, continua a muoversi la politica talvolta fa venire i brividi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400