Lunedì 17 Dicembre 2018 | 01:13

GDM.TV

Le lavoratrici precarie chiedono aiuto alle donne nelle istituzioni

GENOVA - Un cioccolatino al peperoncino è il dono che le lavoratrici precarie di NidiL CGIL, per festeggiare l'8 marzo, consegnano alle donne presenti nelle istituzioni. Un gesto gentile e un po' piccante accompagnato da un appello: «Non ti scordar di noi, siamo lavoratrici precarie sempre più esposte al rischio di esclusione sociale e a nuove forme di povertà. Ci rivolgiamo a te, in questo giorno simbolo di emancipazione, perchè le donne tornano a subire vecchie discriminazioni». Con questo appello le lavoratrici atipiche hanno voluto denunciare le discriminazioni subite e chiedono l'appoggio di tutte le donne presenti nelle istituzioni perchè siano approvate quelle poche misure sufficienti a soprusi e discriminazioni. Le collaboratrici superano il 46% dei 3 milioni di iscritti al Fondo Inps parasubordinati, un dato rilevante poichè in Italia le donne sono solo il 37,7% del totale degli occupati. Dopo 100 anni di storia sindacale si riaffacciano vecchie discriminazioni. Le collaboratrici guadagnano in media la metà degli uomini: circa 6.900 euro lordi l'anno contro 14.700 euro. Che fare? Sarebbe sufficiente che i compensi dei collaboratori fossero allineanti a quelli previsti dai contratti nazionali nel lavoro dipendente e rendere obbligatoria, anche per le collaboratrici in maternità, l'astensione dal lavoro e assicurare loro l'80% dell'ultima retribuzione. Obiettivi raggiunti da tempo ma che oggi per le collaboratrici sono futuro remoto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia