Giovedì 21 Gennaio 2021 | 03:00

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Berlusconi: ora spiegazioni dagli Usa

ROMA - Un'ora di passione: prima la «gioia» poi il « lutto, il dolore profondo». Silvio Berlusconi, visibilmente commosso, racconta la dinamica di un pomeriggio drammatico con la notizia, prima, della liberazione di Giuliana Sgrena da parte degli agenti dei servizi italiani, poi dello scontro a fuoco al check point statunitense che ha portato alla morte di Nicola Calipari, il funzionario del Sismi protagonista della liberazione. «Un uomo valoroso - ha raccontato il premier con la voce incrinata - che ha protetto con il suo corpo la giornalista italiana appena liberata rimanendo purtroppo ucciso da una pallottola mortale». Dunque, dopo la gioia, il dolore e l'attesa «attonita» mentre, sempre telefonicamente, a Palazzo Chigi arrivavano le notizie in presa diretta sulla dinamica dell'accaduto.
«Dall'automobile che andava in aeroporto la signora Sgrena - ha spiegato il presidente del Consiglio - è stata al telefono con Gianni Letta e con Niccolò Pollari, il direttore del Sismi. Le sue prime parole sono state «vittoria, vittoria, grazie...». Subito dopo Palazzo Chigi ha chiamato Pier Scolari, il compagno della giornalista, che, accompagnato dal direttore del Manifesto Gabriele Polo, è giunto nella sede del governo: «Ci siamo trovati tutti abbracciati - ha raccontato ancora il premier - nella stanza di Letta». Poi l'interruzione del collegamento con Baghdad proprio mentre era in corso la sparatoria con gli americani.
Dopo molti tentativi a vuoto, un'altra telefonata che, ha proseguito Berlusconi, «ci ha fatto conoscere l'incidente. Giuliana, parlando ancora con Letta, mentre era trasportata in ospedale, ha detto di essere stata ferita alla spalla sinistra ma di stare comunque bene». Ha ancora raccontato che avrebbe subito un piccolo intervento chirurgico per l'estrazione di una scheggia. Ad «impietrire» il premier, il sottosegretario e tutti gli altri presenti, però, la notizia dell'uccisione di Calipari: «Alcuni colpi hanno raggiunto la macchina e il dirigente di polizia, che era accompagnato da altri due funzionari - ha proseguito il presidente del Consiglio - ha coperto con il proprio corpo la signora Sgrena ma è stato colpito a morte».
«Proprio Calipari era stato protagonista di precedenti trattative con il terrorismo iracheno, ed aveva portato alla liberazione di altri ostaggi», ha ricordato Berlusconi che ha garantito il massimo sostegno da parte dello Stato ai familiari dell'agente ucciso.
«L'operazione si è conclusa positivamente, ma poi è calato il lutto», ha proseguito annunciando di aver convocato a Palazzo Chigi l'ambasciatore Usa per avere chiarimenti: «Dato che il fuoco è venuto da fonte americana ho ritenuto doveroso farlo. L'ambasciatore mi dovrà spiegare - ha detto - il comportamento dei militari statunitensi. Per un incidente così grave qualcuno dovrà assumersi le responsabilità».
Il presidente del Consiglio ha infine sottolineato che il nostro ambasciatore a Baghdad è stato immediatamente allertato e si è subito recato sul luogo della tragedia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400