Martedì 19 Gennaio 2021 | 19:06

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
TarantoLa denuncia
Asl Taranto, Perrini: «Pochi test nel weekend e da 3 giorni niente vaccini, neppure dose richiamo»

Asl Taranto, Perrini: «Pochi test nel weekend e da 3 giorni niente vaccini, neppure dose richiamo»

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Niente di nuovo nei campi di calcio

Delle due l'una: o Giacomazzi ha subito fallo oppure ha simulato, o è stato toccato (volontariamente o no, cambia nulla) oppure si è buttato. Durante e dopo Lecce-Messina si è detto tutto e il contrario di tutto. Tanto vale partire dalle certezze. Quasi all'unanimità, si è stabilito che il fallo sull'uruguaiano non c'era. Dunque: c'è stata una simulazione che, secondo le norme, va punita con un'ammonizione. L'arbitro, che si è scusato perché in disaccordo con la regola, ma che è tenuto ad applicarla, ha agito perfettamente. Anche se il presidente della Federcalcio, Carraro, sostiene che «il cartellino giallo per Giacomazzi non è coerente con l'offerta di stringere la mano al giocatore». E perché?
Il buon senso (la coerenza?) di cui si parla (perché il cartellino giallo a un reo confesso?, ma sempre di un reo si parla) è stato peraltro usato per annullare una decisione già presa, cioè la concessione del calcio di rigore. Da approfondire, insomma, è il metodo con il quale Rizzoli ha cambiato posizione. Sarebbe un errore clamoroso cambiare idea per le proteste dei giocatori. Ma, molto più semplicemente, il direttore di gara ha usato il dialogo tra i messinesi e Giacomazzi per ripristinare la verità. In conclusione: di cosa di discute?
In quanto al presunto fair play dell'uruguaiano, ha affermato di non aver mai parlato direttamente con Rizzoli, ma solo con i colleghi. Insomma, niente di nuovo sui campi di calcio.
G. Flavio Campanella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400