Domenica 16 Dicembre 2018 | 14:38

GDM.TV

Il detective killer aveva una vita "parallela"?

VERONA - Una vita "parallela", non conosciuta da amici e parenti di Andrea Arrigoni, il detective killer che ha trucidato lunedì scorso una prostituta ucraina e due agenti della Questura di Verona. E' su questo punto che si stanno concentrando le indagini della Squadra mobile di Verona.
«Al momento non ci risulta nessuno caso di prostitute sparite o aggredite -spiega il capo della Squadra mobile di Verona Marco Odorisio-ma ci stiamo concentrando sull'ambiente della prostituzione per cercare qualche risposta a questa tragedia». Per ora i detective escludono che sulla scena del delitto lungo la statale «Bresciana» ci possa essere stata una quinta persona, un complice di Arrigoni.
«Come già spiegato ieri dal procuratore capo le autopsie sui corpi dei colleghi -continua il funzionario- hanno sostanzialmente confermato la prima ricostruzione»: e cioè che Arrigoni abbia sparato due colpi con la sua Glock alla pancia della prostituta ucraina e forse mentre tentata di scaricare il corpo dall'auto è stato visto dagli agenti della volante. A quel punto il detective ha sparato tre volte contro il parabrezza della volante che non si è frantumato, i due agenti sono scesi e sono stati colpiti più volte riuscendo però a rispondere al fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini