Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 07:58

GDM.TV

i più visti della sezione

La donna uccisa dal bandito

VERONA - Sarebbe stato il malvivente e non i due agenti di polizia ad uccidere la donna. La giovane prostituta, secondo una prima ricostruzione della polizia, potrebbe essere stata uccisa prima del conflitto a fuoco. E' una delle ipotesi sulla quale sta lavorando la squadra mobile di Verona che segue il caso. Non è escluso infatti che gli agenti abbiano sentito uno sparo o abbiano notato qualcosa di sospetto che li ha indotti a fermarsi per controllare la persona che si trovava sulla statale bresciana che collega Verona a Brescia.

La cruenta reazione dell'uomo, che aveva con sè una pistola Glock di calibro nove, non si potrebbe spiegare altrimenti se non con il fatto che avesse ferito la donna nel tentativo di rapina. Dai primi accertamenti risulta peraltro che l'uomo aveva regolare porto d'armi in quanto dipendente di un'agenzia investigativa. Sentendosi scoperto l'uomo potrebbe aver reagito sparando alla vista della volante della polizia che si stava dirigendo verso di lui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia