Martedì 19 Gennaio 2021 | 16:54

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

Bari, l'Accademia delle Belle Arti nell'ex Caserma Rossani: al via il progetto da 1 mln

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
TarantoLa protesta
Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

Scuola e Covid, a Taranto gli studenti sigillano simbolicamente ingressi degli istituti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
PotenzaLa pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Ma che cos'è il Grid e come funziona?

«Il principio alla base del calcolo condiviso Grid - spiega l'Esa - è piuttosto semplice: una batteria di calcolatori fanno meglio e più velocemente qualsiasi cosa che un singolo computer possa fare da solo.
I membri della batteria di computer non devono necessariamente essere nello stesso edificio. E neppure nello stesso paese o nel medesimo continente. Tutto ciò che conta è che siano in rete fra loro».
Ma non è tutto. «Una rete di calcolatori geograficamente dispersa, o distribuita, permette - prosegue l'Esa - di offrire agli utenti l'accesso a servizi di calcolo avanzato, a potenza di calcolo, a memorie estese, consentendo la soluzione di compiti estremamente complessi, che andrebbero ben oltre la portata del singolo calcolatore o di una rete locale».

«Il termine Grid è stato mutuato dal modo con cui funzionano le reti elettriche. - ricorda dal canto suo Domenico Laforenza, dell'Istituto di Tecnologia e Scienza del'Informazione del Cnr di Pisa - Nessuno ha bisogno di sapere da dove venga l'elettricità o come sia trasmessa, basta il fatto che sia lì e che si possa usare. Il Grid ci permette di dire la stessa cosa della potenza di calcolo».

Tipi diversi di Grid sono già usati da vari istituti di ricerca, come per esempio l'Enea, che ha una rete di calcolo condiviso che collega 12 dei suoi siti distribuiti nel paese, mentre il Cnr coordina un progetto a livello nazionale che mette in rete 20 siti con 1.400 nodi e 2.800 processori.
Su scala ancora maggiore, il progetto Egee (Enabling Grids for E-science), supportato dalla Commissione Europea, ha lo scopo di realizzare una rete intercontinentale di calcolo condiviso per applicazioni scientifiche. Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea con 32 milioni di euro, coinvolge 70 partner distribuiti in 26 paesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400