Giovedì 28 Gennaio 2021 | 08:23

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzatragedia
Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

 
BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Il sindaco di Tremiti: temiamo gli sciacalli

BARI - Cautela: è la parola d'ordine che si dà il sindaco di Tremiti, Giuseppe Calabrese, rispetto a questa nuova scoperta fatta nei mari delle sue isole, che si aggiunge ad una serie di ritrovamenti anche di epoca romana che costellano i fondali della zona. Cautela soprattutto perchè, dice, «ad ogni scoperta è pronto un esercito di sciacalli che potrebbero arrivare al relitto prima di una spedizione ufficiale che deve attendere finanziamenti per potere partire».
Cautela anche per la ricostruzione storica di tutta la vicenda. A bordo della nave ritrovata, spiega il prosindaco di Tremiti, Nicandro Marinacci, studioso di storia, «molto probabilmente viaggiavano alcuni ex garibaldini che avevano partecipato alla spedizione dei Mille, uno dei quali si chiamava proprio Lombardo come la nave, e che dopo lo scioglimento dell'esercito erano stati inviati alle Tremiti anche per liberare i detenuti politici dell'ex regno borbonico». Durante il regno delle Due Sicilie, infatti, le Tremiti erano utilizzate come prigioni: i detenuti politici venivano reclusi sull'isola di San Nicola, mentre i criminali comuni a San Domino.
I garibaldini a bordo della Lombardo - dice Marinacci - dopo il 1861 furono probabilmente inviati quasi come ambasciatori a illustrare le novità seguite all' Unità d'Italia. Al ritorno dalle Tremiti, la nave diretta probabilmente al porto di Lesina o ad un altro vicino, affondò poco dopo la partenza, ad un paio di miglia dalla costa. Ora per recuperare il relitto la mano passa alla soprintendenza ai Beni archeologici per la Puglia.
Nei mari delle Tremiti sono numerosi i relitti che vengono scoperti e classificati a molti risalgono anche all'epoca romana. Tremiti, infatti, è stato da sempre il crocevia dei traffici mercantili nel Mediterraneo, e punto obbligato di sosta per le flotte che dirigevano verso Oriente.
L'ultima scoperta era stata fatta l'estate scorsa, ad agosto, quando venne individuato il relitto di una nave da guerra veneziana che faceva parte della flotta che nel 1571 raggiunse Lepanto dove sconfisse i turchi e frenò l'inarrestabile avanzata dell'impero ottomano verso l'occidente cristiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400