Sabato 16 Gennaio 2021 | 22:07

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

I genitori: l'abbiamo saputo dalla Tv

DOMODOSSOLA (VERBANIA) - «L'abbiamo saputo dalla televisione». Lo ha detto al telefono il padre di Giuliana Sgrena, che vive con la moglie a Masera, un piccolo paese della Val d'Ossola, a una decina di chilometri da Domodossola.
L'uomo è pensionato. A Masera è nata anche Giuliana Sgrena e vi abita il fratello, Ivan, che è sposato. «Ogni tanto - dicono in paese - Giuliana ritorna per salutare i congiunti. Recentemente ha anche partecipato a Villadossola a una serata sull'Iraq, in cui ha raccontato la sua esperienza di giornalista».

La notizia del sequestro di Giuliana Sgrena lascia nel dolore i familiari che abitano nella Val d'Ossola. «Giuliana ama profondamente il suo lavoro da inviata. Pure lontano chiama ogni settimana il padre e parla a lungo con la mamma», racconta la cognata Claudia. «I genitori sono in costante contatto con la Farnesina. Speriamo di potere presto avere notizie rassicuranti».
«Era in Iraq da una decina di giorni e c'era già stata tante altre volte e tutto era andato bene. Ma purtroppo in quei posti lì puoi andare cento volte e non succede nulla e poi...». Ha detto ancora la cognata Claudia che risponde al telefono dei genitori della giornalista, Franco ed Antonietta, perchè non hanno voglia di parlare con i giornalisti.

«Sappiamo quello che hanno detto i telegiornali - dice - Giuliana lavora a Il Manifesto da molti anni ed è stata molto spesso all'estero come inviata. Anche in Iraq era già andata tante volte. I suoi genitori l'hanno sentita di frequente in questi dieci giorni. Adesso qui da noi c'è molta apprensione». La cognata di Giuliana chiede poi di lasciare libero il telefono in attesa di ricevere eventuali notizie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400