Giovedì 25 Febbraio 2021 | 23:53

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
FoggiaIl sindaco
San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BariIl progetto
Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

I genitori: l'abbiamo saputo dalla Tv

DOMODOSSOLA (VERBANIA) - «L'abbiamo saputo dalla televisione». Lo ha detto al telefono il padre di Giuliana Sgrena, che vive con la moglie a Masera, un piccolo paese della Val d'Ossola, a una decina di chilometri da Domodossola.
L'uomo è pensionato. A Masera è nata anche Giuliana Sgrena e vi abita il fratello, Ivan, che è sposato. «Ogni tanto - dicono in paese - Giuliana ritorna per salutare i congiunti. Recentemente ha anche partecipato a Villadossola a una serata sull'Iraq, in cui ha raccontato la sua esperienza di giornalista».

La notizia del sequestro di Giuliana Sgrena lascia nel dolore i familiari che abitano nella Val d'Ossola. «Giuliana ama profondamente il suo lavoro da inviata. Pure lontano chiama ogni settimana il padre e parla a lungo con la mamma», racconta la cognata Claudia. «I genitori sono in costante contatto con la Farnesina. Speriamo di potere presto avere notizie rassicuranti».
«Era in Iraq da una decina di giorni e c'era già stata tante altre volte e tutto era andato bene. Ma purtroppo in quei posti lì puoi andare cento volte e non succede nulla e poi...». Ha detto ancora la cognata Claudia che risponde al telefono dei genitori della giornalista, Franco ed Antonietta, perchè non hanno voglia di parlare con i giornalisti.

«Sappiamo quello che hanno detto i telegiornali - dice - Giuliana lavora a Il Manifesto da molti anni ed è stata molto spesso all'estero come inviata. Anche in Iraq era già andata tante volte. I suoi genitori l'hanno sentita di frequente in questi dieci giorni. Adesso qui da noi c'è molta apprensione». La cognata di Giuliana chiede poi di lasciare libero il telefono in attesa di ricevere eventuali notizie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400